9 Agosto 2023

Bankitalia: Prestiti Giù e Tassi Su anche a Giugno, ma Cala il Taeg sul Credito al Consumo

A giugno 2023 i prestiti al settore privato sono diminuiti complessivamente di un altro 1,7% annuo, dopo il -1,1% registrato a maggio.

Lo riporta la Banca d’Italia nella consueta pubblicazione “Banche e moneta”. I prestiti alle famiglie sono aumentati in realtà dello 0,2% sui 12 mesi, calando comunque dallo 0,8% del mese precedente; quelli a società non finanziarie hanno invece accelerato la discesa: -3,2%, contro il -2,8% di maggio. I depositi del settore privato sono scesi del 4,3%, mentre la raccolta obbligazionaria continua a crescere al 16,1%.

Sempre a giugno, i tassi di interesse sui mutui immobiliari sono saliti al 4,65% dal 4,58% di maggio; sale anche la quota con periodo di determinazione iniziale del tasso fino a 1 anno: 41% a fronte del 29% di maggio. Solo il Taeg sulle nuove erogazioni di credito al consumo è calato al 9,03% dal 10,43%, per effetto delle rinegoziazioni effettuate nel periodo di riferimento. I tassi sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono passati dal 4,81% al 5,04%: quelli per importi fino a 1 milione di euro sono stati pari al 5,41%, per cifre superiori si sono collocati al 4,74%. Infine, i tassi passivi sul complesso dei depositi hanno raggiunto lo 0,72% dallo 0,67%.

Credito alle Imprese? Sempre più “Garantito”. Lo Spalma-Prestito e altri Paradossi

(Visited 181 times, 1 visits today)
Navigazione fra articoli