16 Gennaio 2023

Polizze Agricole in ascesa: +6% Valori assicurati e + 14% Premi pagati nel 2022

Nella campagna 2022 i valori assicurati tramite polizze agricole agevolate contro i rischi atmosferici, solo nel comparto delle colture vegetali, hanno toccato i 7 miliardi di euro, per un +6% annuo.

A questi, le stime Ismea sommano 1,1 miliardi di polizze zootecniche e 1,2 miliardi di quelle sulle strutture aziendali, come serre e reti antigrandine, che portano il totale dell’anno scorso a 9,3 miliardi, +5% sul 2021. Crescono anche i premi pagati: circa 700 milioni solo per le colture vegetali per un +14%, metà del quale è dovuto però all’aumento del costo delle polizze. La percentuale delle aziende assicurate contro gli eventi catastrofali  resta comunque poco oltre il 10% dell’industria nazionale. Uve, mais, mele, riso e pomodori i prodotti più protetti di un business ancora concentrato in appena 3 regioni: Veneto, Emilia Romagna e Lombardia.

Tuttavia il mercato del 2023 è previsto in ascesa, a causa dell’aggravarsi l’emergenza climatica ma anche grazie al nuovo Fondo mutualistico introdotto dalla riforma della Pac 2023-27, di cui l’Italia si è dotata per prima in Ue, che raddoppia i finanziamenti per la gestione del rischio portandoli a 3 miliardi. Il Fondo amministrato da Agricat disporrà di una provvista annuale di 350 milioni, offrirà una copertura di base alle oltre 700mila aziende beneficiarie di aiuti diretti e, in caso di perdite di raccolto, erogherà oltre la soglia del 20% un indennizzo che compensi almeno il costo d’acquisto dei mezzi correnti di produzione. Nel 2022 le perdite del comparto agricolo, equamente distribuite a livello territoriale tra Nord e Centrosud, sono ammontate a circa 5,6 miliardi euro – il 18% della Plv vegetale – e sono state provocate per 3/4 dalla siccità e per il resto da gelo, brina e alluvioni.

https://www.pltvbroker.it/2023/01/11/clima-gap-assicurativo-da-almeno-150-miliardi-lanno-a-livello-globale/

 

(Visited 94 times, 1 visits today)
Navigazione fra articoli