16 Febbraio 2023

Vittoria hub lancia la quarta Call for Ideas: per le Start-up tempo fino al 30 aprile per partecipare

Vittoria hub, il primo incubatore insurtech in Italia basato sull’Open Innovation, apre le candidature alla quarta Call for Ideas indirizzata a Start-up operanti nei mercati non solo Italiano ed Europeo (incluso quello Inglese) ma anche Statunitense.

Mantenendo immutati i 4 ecosistemi (Persona – Salute e Benessere, Casa, Mobilità e Azienda Connessa) – colonna portante della visione dell’incubatore – la nuova Chiamata si concentra sull’individuazione di progetti innovativi che propongono sistemi di analisi predittiva. Una particolare attenzione verrà prestata alle soluzioni applicabili in ambito “Casa” e ai servizi per la Silver Age appartenenti all’ecosistema “Persona”.

La Call si rivolge a neonate realtà con due diversi tipi di maturità: early stage e post seed. Le Start-up post seed a più elevato grado di maturità, cosiddette Red Carpet, potranno essere oggetto di una selezione ad-hoc da parte del team di esperti Vittoria hub.

Le idee imprenditoriali potranno essere presentate fino al 30 aprile 2023, compilando il form online disponibile qui.

Analisi predittiva: l’obiettivo della IV Call for Ideas

Attraverso questa Chiamata si vogliono intercettare aziende di recente formazione – non necessariamente operanti nel settore assicurativo o affini – che sviluppano tecnologie quali Predictive Analytics, AI, IOT e Oracoli anche con l’eventuale utilizzo di nuovi paradigmi del Web 3.0 e del Metaverso Produttivo per la previsione di prossimi avvenimenti o comportamenti.

Scopo ultimo è, da una parte, fornire nuove esperienze d’uso e innovazione a livello di processo assuntivo del rischio nel canale digitale e, dall’altra, supportare la realizzazione di nuove polizze parametriche ed embedded. Il primo concetto definisce quelle coperture altamente innovative in grado di riconoscere all’assicurato un indennizzo prestabilito al verificarsi di un determinato evento, indipendentemente dal danno provocato, mentre il secondo termine indica quelle garanzie acquistabili in combinazione con i prodotti da assicurare come ad esempio le serrature elettroniche (o sistemi di antifurto) assicurate contro i danni da scasso.

In particolare, Vittoria hub si concentrerà sul potenziale sviluppo delle seguenti tipologie di contratti assicurativi:

1. Polizze pay-per-use o money back: modelli a sottoscrizione leggera, automatica e con tagli medi ridotti. In tale ambito, i premi variabili dipenderebbero dalla rilevazione o misurazione effettuate da terzi tramite i cosiddetti “oracoli” oppure, in presenza di comportamenti virtuosi, innescare forme di money back.
2. Polizze pay-per-event con smart contract: selezione di accadimenti specifici per regolare l’assunzione dei rischi con contratti digitali nella forma IFTTT (“if this then that”) che prevedano indennizzi certi e predeterminati al verificarsi di definite circostanze e che non richiedano valutazioni o perizie.
3. Polizze digital e cyber physical associate a specifici oggetti e sensori IoT disponibili nel mondo fisico e/o a gemelli digitali della rappresentazione virtuale dell’oggetto allorché identificati univocamente con NFT e DID asservibili con protocolli di accesso sicuri e protetti secondo i nuovi paradigmi del Web 3.0 e/o Metaverso Produttivo.

Qui il form online da compilare per partecipare.

Via2: il programma di crescita per le Start-up

Le Start-up selezionate avranno la possibilità di accedere al programma Via2 (Vittoria Incubation, Adoption & Acceleration) finalizzato ad un percorso di crescita dall’idea al go to market.

Le 3 fasi del programma:

1. Incubazione, dalla Business Idea al MVP, Minimum Viable Proposition;
2. Adozione, dal MVP al Proof Of Concept di interoperabilità con ecosistemi e infrastruttura Vittoria;
3. Accelerazione, dalla «POC Vittoria» al primo ingresso sui mercati nazionali e internazionali.

(Visited 55 times, 1 visits today)
Argomenti:
Navigazione fra articoli