7 Febbraio 2024

MPS torna al Dividendo dopo 13 Anni, Valzer di Nomine ai Vertici

Monte Paschi di Siena chiude il 2023 con un utile netto di oltre 2 miliardi di euro rispetto ai 178 milioni persi nel 2022 e dopo 13 anni torna alla cedola, con 2 anni anticipo sul Piano.

L’anno scorso il Gruppo ha realizzato ricavi totali per 3.797 mln (+21,7% a/a); il margine di interesse è risultato pari a 2.292 mln (+49,3%); il risultato operativo lordo e netto è pressoché raddoppiato, rispettivamente a 1.012 e 1.511 mln. In ascesa raccolta diretta e indiretta, per un volume commerciale complessivo pari a 187,5 mld (+6,6%).
Buona tenuta delle commissioni nette (1.322 mln, -3,1%) considerata la volatilità dei mercati: da segnalare l’ottima performance nel 4° trimestre (+5,9% sul dato al 30 settembre) grazie soprattutto alla ripresa della componente da servizi bancari; il calo delle commissioni sul credito al consumo intermediato (-47,9%) è da ricondurre invece alla valorizzazione della fabbrica interna di consumer finance avviata l’anno scorso.

Capitolo credito, al 31 dicembre 2023 i finanziamenti alla clientela del Gruppo si sono attestati a 76,8 mld di euro (+0,7% annuo), in leggera diminuzione sul 3° trimestre a causa della flessione dei mutui (-1,3 mld di euro), su cui impattano le scadenze di fine anno. Rispetto al 2022 l’aggregato risulta in crescita (+0,6 mld di euro) ma la maggiore operatività in PCT (+2,7 mld) e l’aumento degli altri finanziamenti (+0,6 mld) hanno solo in parte bilanciato la discesa registrata da gennaio sui mutui (-2,7 mld), penalizzati dal rallentamento della domanda e dall’approccio selettivo dell’istituto.
Stabile a 3,5 mld lo stock dei crediti deteriorati lordi, completa il quadro una solidità patrimoniale ai vertici del sistema.

L’amministratore delegato Luigi Lovaglio parla di “Rinascimento” per MPS, che “entra nel 2024 come banca rinnovata e competitiva” avendo “raggiunto una redditività sostenibile e una posizione solida“.
Contestualmente alla diffusione della relazione di bilancio, MPS ha annunciato nuove nomine ai vertici di alcune funzioni chiave, tra cui quella di Maurizio Bai – già Chief Commercial Officer Imprese e Private – a Vice Direttore Generale. Tra le altre, Fiorella Ferri assume l’incarico di Chief Human Capital Officer, Alessandro Giacometti di Chief Operating Officer, Vittorio Calvanico di Chief Safety Officer e Marco Tiezzi di Chief Commercial Officer Retail.

AXA Italia: nuova Offerta dedicata a PMI, Artigiani e Professionisti per i Clienti di MPS

(Visited 301 times, 17 visits today)
Navigazione fra articoli