Un anno di soddisfazione per Sigla Credit che, nonostante la pandemia, è riuscita a raggiungere Euro 290 milioni di finanziamenti liquidati, con una crescita di poco inferiore al 10% sul 2019.

L’anno non è stato facile, ma il management e la rete agenziale sono riusciti brillantemente a gestire, anche i momenti più duri della pandemia, e a adattarsi al nuovo contesto di mercato.

Dopo un paio di mesi, Marzo e Aprile, in cui l’attività ha subito un rallentamento, già prima dell’estate, la società era riuscita a ritornare su ritmi di crescita positivi.

Hanno fatto fare la differenza, la flessibilità organizzativa, anche della rete, la tecnologia che ha supportato efficientemente l’attività degli agenti in virtù degli investimenti fatti pre – Covid, e l’ alto livello di servizio mantenuto, nonostante lo smart working.

Confermainfatti Vieri Bencini, amministratore di Sigla Credit (nella foto): 

” abbiamo lavorato per due anni sulla completa digitalizzazione dei processi produttivi. Questo ci ha permesso di andare rapidamente in smart working durante i mesi di full lock down mantenendo elevati livelli di servizio. Sono stati introdotti velocemente strumenti di riconoscimento a distanza che nei mesi peggiori ci hanno dato un vantaggio competitivo ” .

Sigla Credit si è impegnata in tutto il 2020 a supportare la produttività dei propri agenti, affiancando e supportando la rete nello sviluppo delle attività commerciali. Allo stesso tempo è riuscita a iniziare nuovi mandati di agenzia  in aree in cui non era ancora presente.