20 Maggio 2024

Banca Sistema presenta il Nuovo Piano al 2026. Fra le Novità, la Divisione Cessione del V diventa divisione Retail

Il nuovo piano strategico 2024-2026, è volto a rafforzare il modello operativo e finanziario di Banca Sistema per continuare ad essere un player “multi specialistico” che sa posizionarsi come leader in nicchie di mercato ad elevata specializzazione ed alta redditività.

Il piano triennale 2024-2026 di Banca Sistema, si fonda sulla visione strategica, perseguita dalla banca fin dalla sua nascita, di sana e prudente crescita per continuare a svilupparsi come gruppo finanziario multi-specializzato.

Obiettivi strategici:

  • Rafforzare la proposizione sui business ad elevato potenziale (Factoring e Credito su pegno) per consolidare la leadership e continuare ad espandere il franchise, incrementando la capacità di autofinanziamento
  • Far evolvere la Divisione Cessione del Quinto (CQ) in una Divisione Retail con lo scopo di offrire una suite completa di servizi alla clientela, facendo leva sulla distribuzione di prodotti di terzi da affiancare alla produzione dei crediti CQ
  • Efficientare la macchina operativa CQ per accelerare il processo di ritorno a breakeven della Divisione anche in ottica di future partnership
  • Creazione di un managerial buffer, attraverso azioni volte a migliorare gli assorbimenti di capitale, per aumentare la flessibilità finanziaria per cogliere eventuali opportunità di crescita aggiuntiva e allo stesso tempo incrementare la visibilità sulle prospettive di remunerazione agli azionisti

Obiettivi finanziari:

  • Margine d’intermediazione CAGR 23-26: +12,9%
  • Cost/income ratio: da 61% (2023) a 57% (2026)
  • Utile netto CAGR 23-26: +27%
  • Rote: dal 9% (2023) al 15% (2026)
  • Impieghi medi CAGR 23-26: +1.3%
  • Range Cet1 ratio/ Total capital ratio 2026: 14,8/15,8% e 18,0/19,0% rispettivamente
  • Dividendi cumulati 2024-2026: €18 milioni

Gianluca Garbi, ceo di Banca Sistema ha commentato: “La banca continuerà la propria crescita nei business che già conosce e che pensiamo di saper sviluppare e gestire bene. In queste nicchie di mercato, nuove opportunità come, ad esempio, il PNRR, i bonus fiscali, l’evoluzione costante del settore dell’intrattenimento o del turnover di oggetti da collezione, unitamente alla digitalizzazione dei servizi e all’internazionalizzazione, possono garantire al gruppo una crescita costante. Questo piano, ancorché sfidante, parte da una solida base in quanto il 70/75% dei ricavi futuri riguardano clienti già esistenti e crediti già in bilancio.”

Luitgard Spögler, presidente del Consiglio di Amministrazione, ha commentato:  “Il Piano Strategico del Gruppo Banca Sistema per il triennio 2024-2026, frutto di approfondite attività di analisi ed elaborazione, si basa su un approccio mirato a valorizzare le esperienze e competenze maturate dal Gruppo, a rafforzare l’impiego efficiente delle risorse, a cogliere e sviluppare nuove opportunità di business. Il nostro impegno è quello di continuare a guidare il Gruppo su un percorso solido e di successo.”

Sono state individuate le seguenti leve strategiche nei core business di riferimento, per raggiungere gli obiettivi di Gruppo:

Factoring: espansione strategica su business adiacenti e posizionamento come player di riferimento del settore entertainment. Sono previste azioni volte a ridurre gli assorbimenti di capitale e valorizzare le peculiarità del business (ad esempio interessi di mora), solo parzialmente espresse nell’attuale redditività del Gruppo

Divisione Retail: trasformazione della divisione CQ in Divisione Retail con ampiamento dell’offerta di prodotti di terzi e una complessiva riduzione del capitale allocato. L’evoluzione dell’offerta retail (ad esempio, prestiti personali, mutui, prestiti ipotecari vitalizi, leasing, noleggi a lungo termine, finanziamenti PMI) prevede nuovi accordi commerciali con i principali operatori del mercato che utilizzano la piattaforma commerciale (agenti, mediatori) di Banca Sistema. Sono previste in arco piano azioni volte a migliorare l’assorbimento di capitale e a efficientare la macchina operativa. Il recupero di redditività della Divisione passa attraverso l’accelerazione dell’ammortamento del backbook che deprime la redditività di Gruppo.

Tra gli elementi trasformativi del Piano, l’industrializzazione del modello originate to distributel’efficientamento dei costi e della macchina operativa attraverso l’utilizzo di tools derivanti dall’Intelligenza Artificiale.

Obiettivi singole divisioni:

Divisione Factoring

Impieghi netti medi 2023-2026 CAGR: +11%

Adjusted Income margin: dal 7,2% (2023) al 6,9% (2026)

Divisione Retail 

Impieghi netti medi 2023-2026 CAGR: -7,2%

Adjusted Income margin: da 2,8% (2023) a 4,5% (2026)

Kruso Kapital (Credito su pegno)

Impieghi netti medi 2023-2026 CAGR: +14,2% (+10,5% PF per l’acquisizione in Portogallo)

Adjusted Income margin: from 19,6% (2023) to 21,0% (2026)

Obiettivi finanziari di Gruppo al 2026:

Margine d’intermediazione: €149 milioni

Cost/Income ratio: 57%

Costo del credito: 19bps

Utile netto: €34 milioni

Range CET1 ratio / Total capital ratio: 14,8-15,8% e 18,0-19,0% rispettivamente

Rote: 15%

Dividendi cumulati 2024-2026: €18 milioni

 

articoli correlati

Banca Sistema: +51% di erogato CQ dalla rete QuintoPuoi. Il 20 Maggio il nuovo Piano

Banca Sistema a Leadership Forum: “la Rete è il Nostro Pilastro. Pronti a un’Extension-Line nel 2024”

 

(Visited 901 times, 11 visits today)
Argomenti:
Navigazione fra articoli