Dall’analisi fatta da IVASS e pubblicata sulla Relazione Annuale, sui nuovi prodotti rivalutabili posti sul mercato emerge che…

le caratteristiche tecniche delle nuove tariffe rivalutabili poste sul mercato assicurativo, mostrano che si è arrestato il trend crescente di utilizzo di un tasso tecnico pari a 0%, passato dall’86% delle nuove tariffe al 76%.

Nel 2017, tra le nuove tariffe commercializzate con l’impiego di tasso pari a 0%, il 96% prevede il riconoscimento dell’intera rivalutazione al netto di un rendimento minimo trattenuto mentre il restante 4% prevede un’aliquota minima di retrocessione, variabile tra l’80% e il 99%, da applicare al tasso di rendimento.

Con specifico riferimento al rendimento minimo trattenuto per le nuove tariffe rivalutabili a tasso tecnico 0%, si evidenzia che le imprese che trattengono dal tasso di rivalutazione realizzato una quota tra lo 0,5% e l’1% sono aumentate dal 32% del 2016 al 38% del 2017 mentre quelle che trattengono una quota tra l’1,1% e l’1,5% si riducono dal 52% del 2016 al 47% del 2017.

In generale, è proseguita la politica commerciale delle imprese di riconoscere la retrocessione del 100% del tasso di rendimento al cliente, congiunta all’adozione di un consistente margine trattenuto a favore della compagnia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here