Italcredi aderisce a quanto già applicato dal Gruppo Bancario Cassa di Ravenna in relazione all’emergenza sanitaria e alle possibili ricadute economiche determinate dal coronavirus Covid-19.
Per il sostegno alle famiglie dei clienti “in bonis”  residenti nelle proprie zone di operatività, che soffrono le conseguenze degli eventi, ha deliberato la possibilità che venga chiesta la sospensione temporanea delle rate dei finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio/pensione:
il provvedimento riguarda i clienti in bonis, fino a 12 mesi, in caso di mancata corresponsione degli emolumenti da parte del datore di lavoro che si trovi in difficoltà a causa di questa emergenza.