Il Consiglio di Amministrazione di ViViBanca ha approvato, sotto la presidenza di Germano Turinetto, il progetto di bilancio al 31 dicembre 2020, che chiude con un utile ante imposte pari a 6,1 milioni di Euro, evidenziando una crescita del 13,9% rispetto ai 5,3 milioni di Euro consuntivati nel 2019.

Germano Turinetto, presidente del Gruppo Bancario ViViBanca (nella foto) afferma: “Durante quest’anno pieno di ostacoli esogeni, abbiamo continuato a sostenere attivamente i clienti e i colleghi: il nostro core business da Speciality Bank – e cioè la Cessione del Quinto – si è ribadito molto robusto.

Ciò è stato frutto dell’implementazione di iniziative organizzative, come la firma elettronica a distanza, nonché della capacità di resilienza della rete agenziale che ha saputo affrontare e superare le difficoltà dovute al distanziamento.

È’ per questo che abbiamo continuato a conseguire risultati in linea con le direttrici del piano industriale 2019-2021, sia nella diversificazione delle aree di business, sia nello sviluppo di un modello di produzione diretta, oltre che negli investimenti nella digitalizzazione dei canali distributivi.

Gli azionisti hanno anche approvato un importante progetto di aumento del capitale sociale e l’acquisizione di una controllata, ridenominata ViViConsumer, ha comportato l’iscrizione di ViViBanca nell’Albo dei Gruppi Bancari. La nostra strategia si conferma dunque efficace nel sostenere la crescita, oltre che nel potenziare la solidità patrimoniale della Banca”.

Al 31/12/2020 ViViBanca ha raggiunto un Margine di Intermediazione pari a 29,1 milioni di Euro, in crescita del 13,3% rispetto ai 25,6 milioni di Euro al 31/12/2019, mentre il risultato netto della gestione finanziaria è pari a 27,1 milioni di Euro, in aumento del 8,6% rispetto ai 24,9 milioni di Euro al 31/12/2019.

Grazie al sempre maggior mantenimento della Cessione del Quinto a libro, il sostegno complessivo verso la clientela tramite finanziamenti è salito a 182 mln di Euro, con un incremento del 35,3% rispetto a 134 mln di Euro del 31/12/2019.