Ad appena due mesi dall’apertura della nuova filiale a Palermo, Banca Agricola Popolare di Ragusa avvia una forte iniziativa di decisa penetrazione nel mercato della Sicilia occidentale e anche di rafforzamento dell’operatività nel proprio territorio di tradizionale radicamento, firmando un’innovativa convenzione con il confidi Fidimed.
L’accordo, infatti, fa sì che BAPR, avvalendosi della pre-istruttoria svolta da Fidimed, possa completare l’esame delle richieste in tempi rapidi e riservare alle imprese garantite da Fidimed condizioni particolarmente vantaggiose che, nel caso di attribuzione di rating di classe A e concessione di controgaranzia da parte di Mediocredito Centrale, si attestano su livelli di sicuro interesse.
La convenzione, firmata dal direttore generale della BAPR, Saverio Continella, e dal presidente di Fidimed, Salvatore Molè, ha efficacia su aperture di credito in conto corrente e mutui chirografari, nonché su mutui fondiari finalizzati a esigenze di esercizio, investimenti aziendali, copertura di momentaneo fabbisogno di liquidità o ripianamento di posizioni debitorie.
“Avere aperto a Palermo è stata un’importante scelta per la nostra banca – dichiara Saverio Continella, DG di BAPR – che ha un piano di crescita nell’ambito del quale la collaborazione con i consorzi fidi è e rimane al centro. La collaborazione con Fidimed parte sotto i migliori auspici e ci permetterà di operare proponendo ottime condizioni certamente a Palermo, ma, nulla lo vieta, anche in territori dove siamo presenti da molto tempo. Per la banca che mi onoro di dirigere – conclude Continella – è l’ennesima dimostrazione della volontà di reagire prepotentemente all’emergenza sanitaria e alle gravi difficoltà che ne derivano. Già dallo scorso marzo abbiamo deliberato moratorie dei finanziamenti, contribuzioni eccezionali alle Caritas Diocesane ed anche a quella parrocchiale della Madonna di Lourdes a Palermo. E faremo ancora di più, in attesa di tornare ad una auspicabile normalità appena possibile”.

“Sia come erogatore di finanziamenti diretti, sia, in questo caso, come prestatore di garanzie sui crediti – aggiunge Fabio Montesano, AD di Fidimed – il nostro consorzio conferma la propria capacità di dare risposte rapide ed efficaci alle necessità delle imprese siciliane che, ancor più in tempo di pandemia, hanno bisogno di certezze e di non aspettare a lungo. La nostra conoscenza delle singole realtà produttive e delle potenzialità dei progetti degli imprenditori che le conducono ci rende ‘facilitatori’ del nuovo rapporto che la Bapr saprà creare con le migliori iniziative economiche del territorio in cui siamo capillarmente presenti”.