13 Maggio 2024

Compass vola grazie a Rete, Digital e Bnpl: i Prestiti Personali trainano gli oltre 6 Mld erogati al 31 marzo 2024

Compass chiude i 9 mesi al 31 marzo 2024 con un utile netto di 291,6 milioni di euro, in linea con l’esercizio precedente, che riflette una profittabilità molto elevata.

Aumentano le commissioni (+7,3% a 110,1 mln di cui 39 negli ultimi 3 mesi) grazie al crescente contributo del comparto Bnpl (da 8,5 a 14,9 mln) che bilancia, in particolare, la minor vendita di prodotti assicurativi (da 30,2 a 23,2 mln). La crescita dell’erogato (+4% annuo a 6,1 miliardi, di cui 2,2 negli ultimi 3 mesi) sostiene lo sviluppo degli impieghi (+4,1% a 15 mld) e del margine di interesse (+5,2% 778,4 mln di cui oltre 265 nell’ultimo trimestre), che beneficia del repricing delle nuove erogazioni; l’attenta politica di concessione del credito e di recupero stabilizzano il costo del rischio a 167 bps, senza utilizzi significativi di overlays nel trimestre.
Nonostante in Italia il mercato del credito al consumo abbia registrato 52 mld di flussi nel 2023 (-0,4% a/a) e l’andamento positivo dei prestiti finalizzati (auto/moto +5,5% e altro +2,5%) abbia compensato solo in parte il calo di prestiti personali (-1,6%) e CQS (-4,5%), nel periodo la società del Gruppo Mediobanca ha perfezionato circa 1,5 mln di operazioni, malgrado livelli di accettazione più severi volti a preservare la qualità del portafoglio. La positiva dinamica commerciale è concentrata nel canale Pagolight (+173%, da 131 a 358 mln per 300mila operazioni) e soprattutto nei prestiti personali diretti (+10,1%, da 2.032 a 2.238 mln), che rappresentano il 36% dello stock; di contro calano prestiti auto (-15,8%, da 1.249 a 1.051 mln), finalizzati (-3,9%, da 910 a 875 mln) e cessione del quinto di stipendio (-12,5% da 323 a 283 mln) soprattutto sul canale indiretto (-25%).

Proseguono le iniziative delineate nell’ambizioso Piano strategico 2023-26:
Ampliamento della rete distributiva: aperte 9 agenzie nel periodo, con grande attenzione ai canali proprietari (a cui fa capo ora circa l’80% dell’erogato di prestiti personali) e a soluzioni a costi variabili. A fine dicembre la piattaforma contava 321 unità, di cui 80 gestite da agenti, più 60 punti vendita Compass Quinto (specializzati nella commercializzazione della CQ). Compass Link, Agente in attività finanziaria – progetto partito a fine 2021, focalizzato sull’offerta di prodotti fuori sede – ha superato attualmente i 200 collaboratori.
Rafforzamento dei canali digitali, saliti nei 9 mesi al 34% dei prestiti personali del canale diretto: grazie all’efficace attività dei Digital Sales Hub, che supportano i clienti nella gestione delle pratiche richieste sul web, circa 1/3 dei volumi online è stato perfezionato in modalità “full digital” ossia interamente da remoto; attivo inoltre il prodotto di Instant lending, che consente a 400mila clienti con solido track record di ottenere un nuovo finanziamento in un minuto.
Potenziamento del Bnpl quasi triplicato in 12 mesi, con circa 360 milioni di transato di cui 150 nell’ultimo trimestre: un prodotto coerente con le nuove abitudini di acquisto e un potente mezzo di acquisizione di nuova clientela tanto che, su base mensile, circa il 40% di tutti i nuovi clienti di Compass deriva dal buy now pay later. Il consolidamento dell’acquisizione di HeidiPay (13,8 mln di turnover e 245 merchant), l’accordo con Nexi che fa leva su un ampio bacino di dealer, e la tecnologica piattaforma Pagolight promettono di allargare ancora la platea, grazie all’aumento dei punti vendita convenzionati (da 15mila a giugno 23 ai 24 mila del marzo scorso) e al numero di nuovi contratti (300 mila nei 9 mesi).

Compass, Net Insurance, CNP e Cardif “Verso una Maggiore Integrazione fra Assicurazioni e CQ”

(Visited 7 times, 7 visits today)
Navigazione fra articoli