PLTV riporta un breve abstract dell’intervento di Vieri Bencini, amministratore delegato di Sigla Credit,  durante la terza giornata di Leadership Forum TVshow, oggi 11 febbraio…e la possibilità di rivedere la tavola rotonda a cui ha partecipato sulle Novità del Mercato della Cessione del V. 

 

“Vediamo un futuro molto interessante per la cessione del V: con una enorme massa di crediti in moratoria, è da prevedere nel prossimo anno una forte restrizione dei criteri di delibera sui finanziamenti non garantiti.

La cessione del V secondo noi sarà un prodotto fondamentale perché erogare credito non garantito sarà più difficile.

Chiunque faccia il mestiere di agente deve iniziare a ragionare su un mercato profondamente diverso: il Covid ha accelerato in maniera drammatica il trend dello spostamento dagli acquisti fisici agli acquisti sul web.

I pagamenti digitali nel 2020 rispetto al 2019 sono cresciuti del 350%. Quest’anno 2 milioni di Italiani hanno per la prima volta acquistato online.

Questo ci conferma che il mondo a cui sono abituati i nostri agenti o mediatori sta cambiando: ciò che era già visibile al Nord Italia, ossia il fatto che il cliente fosse per l’agente difficile da intercettare con le metodologie tradizionali, si sta propagando rapidamente anche al centro e al sud Italia.

Credo che chiunque faccia il mestiere di agente deve dunque avere in mente che il modo in cui ha fatto business nel passato, nei prossimi anni cambierà.

Vogliamo usare la capacità commerciale sul territorio dei nostri agenti per servire al meglio e in maniera smart la clientela.

Fondamentale è che l’hub lavori con gli agenti in maniera integrata per trovare clientela, creando un centro di eccellenza per creare le opportunità di business per poi usare gli agenti che sono più bravi di noi nella finalizzazione del rapporto commerciale. L’agente ha capacità di consulenza e di convinzione del cliente che noi non abbiamo.

Abbiamo lavorato moltissimo sulla tecnologia centrale: siamo totalmente digitali da almeno 2 anni e mezzo, e questo ha permesso di andare in smart working. Abbiamo investito tantissimo sugli strumenti per gestire opportunità, attraverso un CRM avanzato con strumenti di gestione multicanale avanzati.”