Nel secondo trimestre e nel primo semestre del 2019, i ricavi di Poste Italiane, del settore dei servizi assicurativi sono aumentati rispettivamente del 26,9%, a € 458 milioni, e del 16,2%, a € 795 milioni.
I ricavi del ramo Vita (esclusi i Fondi Individuali Pensionistici) sono aumentati del 27,5% nel trimestre in esame, arrivando a € 386 milioni, (+15,6%, € 672 milioni nel primo semestre del 2019) grazie all’incremento dei volumi guidato dall’offerta di prodotti multiramo, che incorporano un profilo di redditività migliore. I ricavi relativi al ramo Danni sono saliti, invece, a € 77 milioni nel primo semestre del 2019 (+ 23,5%), grazie al contributo positivo di tutte le linee di prodotto.

I prodotti multiramo hanno registrato una consistente raccolta netta di € 3,4 miliardi per il primo semestre del 2019 (€ 272 milioni nel corrispondente periodo dello scorso anno). Tali prodotti costituiscono il 37% dei premi lordi nel secondo trimestre del 2019 (32% nel primo trimestre del 2019), in linea con gli obiettivi delineati nel piano strategico Deliver 2022.

Nel primo semestre del 2019 sono stati registrati flussi in uscita per € 7,6 miliardi, per la maggior parte relativi a polizze di ramo I, con diversi profili di rendimento minimo garantito. Allo stesso tempo, sono stati collocati premi lordi per € 10 miliardi, di cui oltre un terzo relativi a polizze multiramo, caratterizzate da un minore assorbimento di capitale e dall’assenza di minimi garantiti.

In continuità con il primo semestre 2019, l’offerta della SBU Servizi Assicurativi tenderà al consolidamento della posizione di leadership nel mercato italiano nel secondo semestre, supportata da un ribilanciamento progressivo della produzione verso prodotti a maggiore valore aggiunto (Multiramo) caratterizzati da un profilo di rischio rendimento comunque moderato, compatibile con le caratteristiche della clientela del Gruppo.

Nel comparto danni l’obiettivo, nel 2° semestre, è di continuare con lo sviluppo del segmento Welfare e del settore danni non auto, sfruttando il forte potenziale ancora inespresso, nonché finalizzare le attività per il lancio dell’offerta delle polizze RCA auto per i dipendenti.

Infine nel 2° semestre, in tema di previdenza sarà lanciato il Piano di previdenza integrativa (PIP) di tipo multicomparto denominato Posta Previdenza Valore che prevede tre profili di investimento: Garantito, Guidato (life cycle) e Dinamico.
In ambito Protezione proseguiranno le offerte commerciali e le promozioni volte a creare una migliore consapevolezza sul comparto e saranno rivisti, in un’ottica di semplificazione, sia il processo di vendita, sia quello relativo all’offerta dei prodotti in gamma, con una focalizzazione sulla gestione a 360 gradi dei bisogni della clientela.