Dal 1° ottobre 2022 non potranno essere sottoposte all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) controversie relative a operazioni o comportamenti anteriori al sesto anno precedente alla data di presentazione del ricorso, sulla base di quanto previsto dalle disposizioni della Banca d’Italia.

Per esempio il 1° ottobre 2022 non si potrà più presentare un ricorso relativo a una controversia sorta nel 2015.

Fino al 30 settembre 2022 trova invece applicazione il limite di competenza temporale attualmente previsto e potranno essere sottoposte all’ABF controversie successive al 1° gennaio 2009.