Credemvita, compagnia assicurativa attiva nei rami vita, e Credemassicurazioni, compagnia assicurativa attiva nei rami danni, hanno approvato nelle scorse settimane i bilanci al 30 giugno 2020.

Dai risultati emerge che la crescita della banca assicurazione nel Gruppo Credem punta sempre più, con il proprio modello di servizio, a consolidare il ruolo di partner di riferimento per famiglie ed imprese nella gestione e nella protezione globale dei patrimoni e del benessere.

In particolare, a dimostrazione della validità e dell’efficacia del modello di consulenza delle reti di vendita i premi per i servizi di protezione in ambito vita e danni sono in crescita del 3% a/a a 33 milioni di euro.

Tali risultati si basano sul continuo rafforzamento delle sinergie e sulla sempre maggiore integrazione tra le società produttive Credemvita e Credemassicurazioni e tutte le reti del Gruppo Credem, con l’obiettivo di offrire ai clienti una consulenza completa in un settore che sta assumendo una rilevanza sempre maggiore sia per le famiglie sia per le imprese.

“L’innovazione dei nostri servizi deve essere prima di tutto orientata a cogliere bisogni concreti dei nostri clienti”, ha dichiarato Francesco Germini, direttore generale Credemvita e Credemassicurazioni (nella foto). “Per questo”, ha proseguito Germini, “abbiamo pensato in questo eccezionale momento di estendere i nostri servizi sul fronte salute e su quello della Cyber Security, con l’intento di aiutare famiglie, professionisti e imprese ad affrontare questo difficile momento con più sicurezza e serenità possibile”.

“Il modello di Banca Assicurazione sta funzionando e i risultati sono tangibili”, ha dichiarato Francesco Reggiani, direttore commerciale Credem. “Questo modello”, ha aggiunto Reggiani, “rende possibile una piena integrazione dei bisogni di protezione all’interno della consulenza ai nostri clienti famiglie e aziende, e di sfruttare i tanti momenti di contatto con la nostra clientela per fare un check up delle esigenze dei nostri clienti anche sul fronte protection”.

In particolare per  Credemassicurazioni i premi emessi ammontano a Euro 26 milioni in crescita del 4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In dettaglio, l’utile netto di Credemassicurazioni ha raggiunto 6,9 milioni di euro, in progresso del 43% a/a.