Estratto dal manuale CHI è CHI 2020 – edito da MFC Editore

Il mercato dei consulenti del credito è stato sicuramente sorpreso e impattato dalla pandemia, ma dai risultati raggiunti e dal “mood” di molti fra Agenti in Attività Finanziaria e Mediatori Creditizi, il 2020 non è stato un anno poi così da dimenticare.

Sono in tanti che a fine 2020, hanno “brindato” ai successi ottenuti, in termini sia di crescita del fatturato, di maggiore completezza della gamma di offerta con anche l’inserimento di nuovi partners e sia di dimensione delle reti.

E’ pur vero che in diversi hanno vissuto il 2020 con estrema preoccupazione e, qualcuno, si sta domandando come sarà il futuro della propria attività.

Diverse sono le proccupazioni degli Operatori. Una fra queste è, ad esempio, l’incertezza sulle politiche di credito dei propri partners bancari, che, in questo contesto, potrebbero cambiare da un giorno all’altro, mettendoli probabilmente in difficoltà.

Chi si era già attrezzato per una operatività digitale, si è trovato sicuramente avvantaggiato all’inizio della pandemia.

La maggior parte di chi non non lo era, è stato “bravissimo” per cercare di colmare il gap, attrezzandosi velocemente per poter continuare ad operare, facendo spesso investimenti anche importanti.

Quello che è certo è che i Mediatori Creditizi e gli Agenti in Attività Finanziaria hanno un ruolo sempre più di valore nel settore dei servizi finanziari in Italia.

Il ruolo di questi consulenti è oggi più percepito e più riconosciuto dal grande pubblico, rispetto al passato.

Alcune realtà, hanno investito maggiormente in comunicazione per affermare e valorizzare la professionalità dei consulenti del credito. Auxilia Finance, ha ad esempio, lanciato sul mercato uno spot televisivo per fare conoscere maggiormente il lavoro dei propri consulenti, a beneficio di tutto il mercato.

 

E’ innegabile, soprattutto in alcuni momenti della pandemia, quando diversi sportelli bancari non erano accessibili, come il ruolo dei consulenti del credito sia stato fondamentale, soprattutto nell’essere vicino ai clienti e a rassicurarli.

Nel corso del 2020, si è ulteriormente rafforzata la figura del consulente creditizio per le piccole imprese e la figura del consulente creditizio, capace di proporre ai clienti diverse soluzioni per colmare bisogni di finanziamento, di assicurazione e ad esempio di utilities.

Nel 2020, sono entrati sul mercato quasi 100 nuovi operatori, poco meno di 70 società Agenti in Attività Finanziaria e oltre 20 nuovi Mediatori Creditizi. Segnale importante di fermento del settore.

Costo Euro 35 – pagine 80

clicca qui per acquistare la tua copia