PLTV da il Sole 24 ore

Per il nuovo vertice del Mps si profila il ticket tra Mauro Selvetti e Maria Bianca Farina. Il Tesoro dovrebbe indicarli come ceo e presidente della banca che dal 2017 è al 68% dello Stato. La scelta di rinnovare i vertici di Siena in vista dell’assemblea del 6 aprile arriva anche per l’indisponibilità di Marco Morelli a un mandato bis.

La lista va presentata per il 12 marzo e sui nomi più pesanti si sta coagulando il consenso di M5S e Pd. È una fase cruciale per Mps: deve vendere gli npl ad Amco (è in attesa dell’ok Ue) e lo Stato deve uscire dal capitale. Per riuscirci, servirà un dialogo forte con il mercato. In questo Selvetti — 59 anni, una carriera tutta nel Creval di cui è stato dg e, dal 2018, ceo — ha un track record: ha chiuso l’aumento da 700 milioni, cifra monstre per l’ex popolare (6 volte la sua capitalizzazione) e senza soci stabili, con un piano di derisking e tagli di costi che ha convinto i fondi internazionali.

Farina prenderebbe il posto di Stefania Bariatti. Attuale presidente di Poste e Ania e nel board Aif (Autorità finanziaria del Vaticano), libererebbe così una casella pesante nel board di Matteo Del Fante.