Si è conclusa la trattativa sindacale per la cessione di 5.107 lavoratrici e lavoratori compresi nel ramo d’azienda trasferito da Intesa Sanpaolo-UBI a BPER, in servizio in 486 filiali e 134 punti operativi, oltreché il perimetro strumentale necessario a garantire il necessario funzionamento del ramo stesso.

Il passaggio degli sportelli e del relativo personale a BPER (la maggior parte di Ubi, il resto proveniente da Intesa Sanpaolo) si concretizzerà nei primi mesi del 2021.

Nel dettaglio, l’accordo riguarda le cessioni di due distinti rami d’azienda: 587 sportelli e 4.727 lavoratori della rete UBI, 37 filiali e 295 addetti di Intesa Sanpaolo, 85 dipendenti di UBIS.L’accordo sottoscritto garantisce il rapporto di una assunzione ogni due uscite, sempre su base volontaria, anche per il personale “ceduto” in BPER, in linea con quanto definito dalle organizzazioni sindacali e Intesa Sanpaolo nell’Opas su UBI.