Il Consiglio di Amministrazione di Cassa Centrale Banca ha nominato Sandro Bolognesi, già vicedirettore e cfo, quale amministratore delegato / direttore generale, succedendo a Mario Sartori.

Il mandato scadrà in occasione del rinnovo degli organi sociali che avverrà con l’Assemblea Ordinaria chiamata ad approvare il bilancio 2021.

Sandro Bolognesi, 54 anni, nato ad Ostiglia (MN), è laureato con lode in Economia Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano. La sua carriera professionale all’interno di Cassa Centrale Banca è significativa: ha iniziato nel 1994, ricoprendo incarichi di crescente responsabilità fino alla nomina odierna.

Vicedirettore Generale dal 2011, Bolognesi è stato vicedirettore Area Finanza, quindi direttore Area Pianificazione e Sviluppo Strategico e, successivamente alla costituzione del Gruppo Bancario Cooperativo, direttore Pianificazione e Risorse Umane e cfo.

“A nome del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale di Cassa Centrale Banca e di tutte le persone del Gruppo, voglio esprimere le più sentite congratulazioni a Sandro Bolognesiha dichiarato Giorgio Fracalossi, presidente di Cassa Centrale Banca. –

Sono certo che l’esperienza e la profonda conoscenza dei nostri valori e del business bancario del nuovo amministratore delegato / direttore generale daranno un contributo decisivo nell’affrontare le sfide che ci attendono e sapranno creare valore, non solo economico, per tutto il Gruppo: per le nostre persone, i nostri soci e i nostri clienti.”

“Sono molto onorato di ricoprire questo incarico ha affermato Sandro Bolognesi. – Desidero innanzi tutto ringraziare Mario Sartori per averci portato a traguardi per molti versi inimmaginabili.

Il Gruppo Cassa Centrale si presenta solido ed efficiente e sono certo che tutte le BCC, le Casse Rurali e le Raiffeisenkassen del Gruppo sapranno continuare ad essere il punto di riferimento nei propri territori per sostenere persone e imprese. Lavorare per garantire un ruolo centrale alle nostre Banche e alle nostre persone continuerà ad essere un punto fermo della mia azione anche in questo nuovo ruolo”.