Dopo l’esclusiva accordata a Credit Agricole per la partnership nel settore Danni/Protezione della bancassicurazione, Banco BPM rinsalda l’alleanza con la banca francese anche nel credito al consumo.

Il gruppo sembra intenzionato infatti a mantenere la partecipazione azionaria in Agos Ducato – il gruppo milanese controllato dall’Agricole, dove il Banco ha una quota di minoranza del 39% – e a non esercitare quindi l’opzione di vendita, in scadenza il 31 luglio 2023, riferita al 10% del capitale di Agos, detenuta dal BancoBPM al prezzo di esercizio di euro 150 milioni.

Del resto il bilancio d’esercizio 2021 di Agos ha registrato buoni risultati commerciali e finanziari, con ricavi e utili in crescita. Dunque meglio restare azionisti in un comparto, quello del consumer credit, che – dopo l’accordo sulla bancassurance – stringerebbe ancora di più la sinergia con Agricole, anche in vista dei futuri assetti proprietari del BancoBPM.