PLTV riporta un articolo de Il Sole 24 Ore Radiocor Plus del 14 gennaio.

Il rapporto dell’ABI segnala con riferimento a dicembre, una stima di crescita per l’aggregato dei prestiti a famiglie e imprese con un incremento dello 0,3% su base annua a 1.274 miliardi (variazione zero a novembre sempre su base annua).

Dato invariato per gli impieghi a tutto i il settore privato, pari a 1.416 miliardi. Invariato a dicembre anche il dato sul totale prestiti a residenti in Italia (somma il settore privato e le amministrazioni pubbliche al netto dei pronti contro termine con controparti centrali) a 1.681 miliardi.

Nei tassi di interesse attivi, il rapporto dell’ABI segnala una lieve risalita del costo dei finanziamenti per i mutui casa all’1,47% (1,43% a novembre) anche se sempre vicini ai minimi storici. Sul totale dei nuovi mutui oltre l’84% sono a tasso fisso e nell’ultimo mese  la quota del flusso di finanziamenti a tasso fisso è risultata in lieve aumento all’84,3% (84,1% il mese precedente).

Il tasso medio sui nuovi prestiti alle imprese come già accennato, è sceso, di fatto, sui minimi record (l’1,26% toccato nell’agosto scorso e confermato in settembre) e infine, il tasso medio ponderato sul totale dei prestiti a famiglie e imprese e’ calato al 2,48% (2,49% in novembre). Lo spread fra il tasso medio sui prestiti e quello medio sulla raccolta a famiglie e società non finanziarie a dicembre e’ rimasto su livelli contenuti: 190 punti base.