redazione

Prestiti per Anticipo del TFS, un finanziamento dedicato ai dipendenti pubblici, che sono sempre più costretti ad utilizzare, per vedere arrivare il loro trattamento di fine servizio/rapporto in tempi brevi sui loro conti correnti, senza attendere anche dieci anni.

EMFgroup, dopo aver organizzato lo scorso giugno, una trasmissione dedicata al tema, ha messo a punto una attività di business intelligence dedicata a monitorare lo sviluppo del settore.

link integrale all’evento

https://www.pltv.it/eventi/rivivi-il-webcast-del-14-giugno-2021-opportunita-dei-prestiti-anticipo-tfs-per-banche-e-consulenti-del-credito

Dalle prime valutazioni di EMFgroup, su panel di circa dieci operatori attivi, emerge che i nuovi finanziamenti Anticipo del TFS hanno superato nel primo semestre 2021, oltre Euro 300 milioni, di cui circa il 25% sono stati erogati in base alla convenzione ABI.

Per tutti gli operatori monitorati, il 2021 è sicuramente l’anno dello sviluppo e si attendono  risultati a fine anno ben superiori a quelli del 2020.

Sempre più banche e finanziarie sono attive in questo comparto. I new entrants, ma non solo, si sono preparati per proporre una offerta “reingenierizzata” e allo stesso tempo gli operatori già presenti stanno investendo sulla digitalizzazione del prodotto.

Il mercato è considerato un “Green Field” di opportunità, ma è frenato dalla poca conoscenza dell’ Anticipo del TFS, da parte di molti operatori e dalla scarsa comunicazione fatta fino ad oggi sui potenziali clienti.

__________________________

per maggiori informazioni sulla attività di Business Intelligence relativa ai trend Anticipo del TFS, contattare EMFgroup:

Alberico Imbriano, head of market research- alberico.imbriano@emfgroup.it