Net Insurance informa che la compagnia ha registrato nel 2019 un andamento positivo caratterizzato da una raccolta premi emessi in crescita rispetto all’anno precedente. Complessivamente, i premi Vita e Danni sono passati dai 62 milioni di euro del 2018 a 83 milioni del 2019, con una incremento annuo pari al 33,2%, pienamente in linea con quanto previsto dal Piano Industriale presentato lo scorso giugno (83 milioni di euro). Il dato dei premi emessi rappresenta il primo indicatore di un’evoluzione positiva della dinamica societaria.

L’annuncio viene dato dall’amministratore delegato della Compagnia, Andrea Battista, in occasione della prima convention di Net Insurance dopo la fusione con Archimede, che ha riunito a Coverciano – presso il Centro Tecnico FIGC – clienti e prospect provenienti da tutta Italia. Argomenti al centro del confronto sono i risultati conseguiti e le azioni programmate su tutti i segmenti chiave di business della compagnia.

“La convention della nuova business community di Net è la migliore occasione per annunciare il primo risultato relativo al 2019. Il dato di raccolta – 83 milioni di euro – testimonia che siamo pienamente in linea con quanto previsto dal Piano Industriale, ha affermato Andrea Battista, amministratore delegato di Net Insurance.

“Desidero infine ringraziare direttamente tutti i nostri stakeholder e gli arbitri italiani di calcio, che ci hannoospitato nell’affascinante cornice di Coverciano”, ha concluso Battista.