fonte Reuters

Le offerte vincolanti per la quota di maggioranza di una partnership di bancassurance nel ramo Danni con Banco BPM sono attese entro il fine settimana. 
Lo dicono due fonti vicine al dossier specificando che le francesi Axa e Credit Agricole, primo azionista di Banco BPM, sono le favorite nella gara per un deal dal valore di circa 300 milioni di euro.

Dopo il riacquisto dell’intera proprietà di Bipiemme Vita dalla precedente jv con Covea, Banco BPM si prepara ad esercitare le opzioni call sul 65% di Vera Vita e Vera Assicurazioni, le partnership assicurative con Cattolica, ora del gruppo Generali.

La finestra per la call si apre il primo gennaio del 2023 fino alla fine del primo semestre.

Dopo avere ricevuto le offerte non vincolanti sulle Jv assicurative da parte di diversi potenziali partner Banco BPM, lo scorso agosto, ha deciso di internalizzare il ramo Vita e di
cercare un partner solamente per i Danni.

Secondo le fonti anche Generali è in corsa per una joint venture nei Danni, ma in posizione più defilata. Banco BPM, Axa, Credit Agricole e Generali non hanno commentato.