Davide Passero, amministratore delegato di Alleanza Assicurazioni: “L’educazione finanziaria riveste elevata rilevanza sociale: per questo, chi fa assicurazione deve interpretare un ruolo centrale e complementare al sistema pubblico. Un risparmiatore più informato e preparato è un valore per la nostra industria, perché in grado di fare scelte di risparmio e investimento consapevoli, affidandosi agli operatori di mercato più qualificati. Negli ultimi anni abbiamo investito significative risorse in competenze, metodologie e tecnologie per potenziare la nostra capacità di offrire una consulenza assicurativa ad alto valore. Questa strategia ci ha portato nel 2019 al record storico di nuova produzione e contemporaneamente ci ha consentito di aumentare la soddisfazione dei nostri clienti, collocandoci ai vertici del settore”.

In occasione della Convention annuale di Alleanza Assicurazioni, che si terrà domani ai Magazzini del Cotone di Genova,l’AD della Compagnia, Davide Passero, presenterà i risultati del 2019 e lancerà il “Programma Nazionale di Educazione finanziaria 2020”.

Alleanza, compagnia leader nell’assicurazione vita con 2 milioni di clienti, è oggi il primo network assicurativo digitalizzato in Europa con uno stile consulenziale “High-Tech” e “High-Touch”.

Stile Alleanza unisce, infatti, tecnologia digitale “Hi-Tech” – 3 polizze su 4 emesse in digitale; si arriverà al 100% digitale nel 2020 – e relazione personale “Hi-Touch” -assistenza a domicilio grazie a 12.000 consulenti presenti sul territorio.

Questa strategia ha puntato su un innalzamento delle competenze consulenziali, investimenti in tecnologia e innovazione della gamma di offerta e ha consentito di registrare nel 2019 il record storico di Nuova Produzione a oltre 2,7 miliardi di euro, cresciuta del 16% nell’ultimo anno rispetto al 3% di mercato. Complessivamente negli ultimi tre anni la Nuova Produzione è cresciuta del 38% e ha spinto la Raccolta Totale a oltre 5,6 miliardi di euro.

Contestualmente l’approccio “Hi-Tech” e “Hi-Touch” ha portato a migliorare la soddisfazione del Cliente: l’NPS (Net promoter score)che nel 2019 ha raggiunto quota 25%, un risultato ai vertici del settore.

Forte della sua expertise in ambito Protezione Vita – con oltre 126 milioni di euro di raccolta Protezione Vita nel 2019 (+20% rispetto al 2018) – la Compagnia sta oggi puntando anche a crescere sulla Protezione Salute, un business ad alto valore sociale. Nel 2019 grazie a “Semplice con Alleanza”, la Compagnia ha raccolto premi per 41 milioni di euro da oltre 100.000 clienti, registrando una crescita del portafoglio Protezione Salute del 65% rispetto al 2018.

Al via il Programma Nazionale di Educazione finanziaria 2020

In un contesto di mercato in cui i rendimenti dei Titoli di Stato sono prossimi allo zero, le famiglie incontrano una oggettiva difficoltà di ricerca di opzioni alternative di investimento e si registra un elevato livello di liquidità sui conti correnti, oggi ai massimi storici. Per questo è sempre più necessario promuovere la diffusione di una maggiore educazione finanziaria, tema individuato come prioritario anche dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile sottoscritta dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU.

Alleanza dà così il via al Programma Nazionale di Educazione finanziaria 2020 che si articolerà in:

  • Innovazione dell’offerta con l’introduzione di nuove soluzioni che permettano ai clienti di investire in fondi sostenibili
  • Rafforzamento dell’offerta con il lancio di una soluzione Long Term Care (LTC) e di un nuovo piano previdenziale integrato con una protezione infortuni
  • Investimenti sulla formazione della rete distributiva per il conseguimento della certificazione a consulente finanziario
  • Iniziative sul territorio con oltre 600 appuntamenti in tutta Italia tra Investment Day, Previdenza Day e Protection Day.

Gli “Investment Day” – già attivati dal 2018 con 350 appuntamenti e 17.000 persone coinvolte – sono seminari dedicati ad approfondire la conoscenza e l’evoluzione dei mercati finanziari per rendere le famiglie e, in particolare i giovani (che oggi rappresentano la metà dei clienti di Alleanza), maggiormente consapevoli delle proprie scelte finanziarie e di investimento.

I “Previdenza Day” e i “Protection Day” puntano, invece, a informare e sensibilizzare le persone per rendere «popolari» le polizze di previdenza e protezione. In tema di previdenza, basti pensare che più di 2 lavoratori su 3 ancora non hanno attivato un sistema di previdenza complementare (4 su 5 nel caso dei giovani)[1]; e sul fronte salute, la spesa dei cittadini per la sanità privata ha superato i 40 miliardi, ma solo il 10% delle famiglie è protetto da un’assicurazione.