UniCredit e CNA, che rappresenta oltre 622 mila associati su tutto il territorio nazionale, hanno organizzato n incontro virtuale a Torino, lanciando “COVID 19: Credito e Finanza Agevolata PMI”, un ciclo di otto webinar di confronto tra banca, imprese e professionisti al fine di illustrare le misure nazionali, regionali ed europee a supporto delle imprese italiane, nonché la risposta della Banca agli imprenditori, a seguito della crisi Covid-19.

Questo ciclo di webinar, che toccherà tutto il territorio nazionale, nasce dall’esigenza di dar vita a un percorso di confronto con le aziende in questa fase in cui è importante comprendere i vari aspetti tecnici per accedere alle misure finanziarie a sostegno delle imprese e identificare quali leve attivare e con quali modalità.

Prosegue così la partnership tra UniCredit e CNA avviata di recente con una collaborazione per fornire supporto alle imprese nell’ambito della misura governativa del “Superbonus 110%” introdotta dal Decreto Rilancio.

Focus degli incontri saranno quindi le misure nazionali (Legge 24.04 2020, n. 27 «Cura Italia», D.L. 08.04.2020, n. 23 «Liquidità» e D.L. 19.05.2020, n.34 «Rilancio»), regionali e UE (principali Bandi territoriali contenenti incentivi per l’emergenza coronavirus predisposti da Regioni, CCIAA, Enti, Fondazioni, con modalità di adesione e scadenze, e principali misure comunitarie attivate a sostegno dell’economia), e la risposta di UniCredit all’emergenza Covid 19, con le iniziative in atto e le prospettive future per il cambiamento che attende il tessuto imprenditoriale.

“Con questo ciclo di appuntamenti – ha affermato Remo Taricani, co-ceo del Commercial Banking Italy di UniCredit – vogliamo cogliere l’occasione per una riflessione approfondita sugli strumenti di credito e finanza agevolata a supporto delle PMI, la spina dorsale del tessuto imprenditoriale italiano. Un percorso di 8 tappe per sostenere la ripartenza attraverso l’ascolto, il dialogo e il mettere a fattor comune conoscenze e competenze”.

Il presidente di CNA Daniele Vaccarino ha dichiarato: “L’iniziativa nasce da un rapporto che si è sviluppato negli anni e che si è sempre caratterizzato nella ricerca di soluzioni e strumenti adeguati alle esigenze del mondo dell’impresa, in particolar modo dell’artigianato e della piccola impresa. CNA e UniCredit hanno condiviso l’esigenza di fare il punto dopo la compulsiva produzione di interventi e misure a sostegno della nostra economia per fare fronte alle difficoltà generate dall’epidemia, in particolare sull’Ecobonus. Abbiamo sentito il bisogno di provare a mettere in ordine questi interventi, e di rappresentare alle imprese un quadro che fosse il più completo possibile, per consentire loro di verificare se abbiano colto tutte le opportunità presentate e, soprattutto, se vi siano spazi per ottimizzare la propria posizione finanziaria”.