Il Consiglio di Amministrazione di UniCredit ha approvato la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2021.

Semplificazione, centralità del cliente e digitalizzazione sono i princìpi guida a supporto del nuovo piano strategico che sarà comunicato all’Investor Day previsto nel quarto trimestre 2021.

L’obiettivo della banca sarà quello di conseguire utili sostenibili superiori al costo del capitale nel periodo del piano ottimizzando la combinazione di tre leve: crescita dei ricavi aggiustati per rischio, efficienza operativa e del capitale.

Nel 2trim21 l’utile netto sottostante ha raggiunto euro 1,1 miliardi, in rialzo del 24,7 per cento trimestre su trimestre, e euro 2,0 miliardi nel primo semestre, equivalente a un RoTE sottostante3 del 7,7 per cento nel 1sem21.

La robusta performance commerciale, che conferma i punti di forza della rete di UniCredit, ha spinto i ricavi a euro 4,4 miliardi, con le commissioni che hanno prodotto ancora una volta un eccellente risultato, al graduale riaprirsi delle economie durante il trimestre, e con il margine d’interesse che inizia a stabilizzarsi a euro 2,2 miliardi.

Andrea Orcel, amministatore delegato di UniCredit: “UniCredit ha fondamenti robusti che poggiano sulla sua impronta geografica unica, sulla forza della rete distributiva e sulla solidità del bilancio. Questi elementi costituiscono una base eccellente per migliorare i risultati e creare valore di lungo termine per tutti i nostri azionisti. Abbiamo compiuto iniziali ma significativi progressi nella semplificazione del business, con l’obiettivo di operare con maggiore rapidità e trasparenza.