a cura di PrestitoSì

Nel pieno rispetto dei provvedimenti emanati dal Governo per il contenimento e la gestione dell’emergenza Covid-19, ecco tutte le misure PrestitoSì Finance ha adottato al fine di garantire piena continuità operativa a tutta la Rete di Credit Advisor.

In primo luogo, l’azienda ha deciso di investire nell’acquisto di Lead, dando ad ogni Credit Advisor la possibilità di gestire tra i 5 e gli 8 contatti al giorno, così da poterli lavorare da casa.

In secondo luogo, contestualmente alla scelta dell’azienda di chiudere il proprio quartier generale e di far rimanere a casa, fino a quando sarà necessario, tutti i dipendenti, PrestitoSì garantirà supporto e continuità alla Rete, in modalità smart working, dando ai Credit Advisor la possibilità di usufruire non solo degli strumenti informatici su cui l’azienda ha investito in questi anni ma anche di tutte le soluzioni che la tecnologia oggigiorno mette a disposizione di tutti noi. 

In questo modo, non si interromperà il flusso comunicativo tra le risorse dell’azienda e la Rete che potranno confrontarsi quotidianamente sullo stato di avanzamento dei lavori.

Ecco una sintesi delle modalità di svolgimento delle attività e delle procedure operative a disposizione dei Credit Advisor:

  • Consulenza a distanza: sarà possibile effettuare consulenza verso la clientela utilizzando il programma Skype (o simili) oppure eseguendo video-chiamate attraverso canale Whatsapp. Naturalmente la clientela potrà anche essere identificata utilizzando le stesse modalità;
  • Controllo e verifica documentazione da remoto: sarà possibile controllare e verificare la documentazione reddituale della clientela via mail nel rispetto della normativa privacy;
  • Sottoscrizione contratti: I contratti potranno essere inviati alla clientela a mezzo p.e.c. e restituiti controfirmati da quest’ultima stesso mezzo. In tali casi dovrete conservare ed archiviare le relative ricevute di “accettazione” e di “consegna”. Per tutti i clienti che non siano in possesso di P.E.C. sarà possibile inviare i contratti a mezzo mail e/o corriere.

Tali iniziative vanno ad aggiungersi al plafond stanziato nei giorni scorsi e che prevede anticipi provvigionali per i Credit Advisor, iniziativa alla quale ha aderito già il 60% della Rete.

Vincenzo Barba, presidente Holding H2B, dichiara: “La vicenda sanitaria che l’Italia sta vivendo ci impone un atto di responsabilità nei confronti di tutti i nostri dipendenti e la nostra Rete, giustamente preoccupati per quanto sta accadendo. Il precipitare degli eventi e l’inevitabile isolamento internazionale che l’Italia sta subendo, ci hanno spinto a fare un punto onesto della questione e prendere ulteriori decisioni che, ci auguriamo, possano servire ad accelerare il processo di guarigione del Paese dal morbo che lo sta piagando. Abbiamo scelto di essere parte della soluzione, mostrando rispetto e vicinanza a tutti i sanitari che stanno, con fatica, sostenendo il peso dell’emergenza in atto. Da qualche giorno siamo anche noi a casa e non ci muoveremo fino al 3 aprile, tuttavia abbiamo cercato di mettere in piedi tutte le iniziative in grado di dare forza al concetto di mettere al centro le persone. Sono le persone che rendono grande un’azienda, concetto facile da affermare ma difficile da concretizzare. Oggi, è diventata una moda focalizzarsi sull’importanza delle persone ma personalmente in molte imprese non riesco ancora a percepire coerenza tra parole e comportamenti. In questo momento, non ci interessa incentivare a produrre ma vogliamo mostrare che “Noi ci siamo sempre”, come possono testimoniare tutte le persone che hanno operato e tuttora operano con PrestitoSì”.