Prestitalia, società del Gruppo UBI Banca tra i leader di mercato nella cessione del quinto, nei giorni scorsi ha lanciato il suo nuovo sito Internet.

L’obiettivo è quello di garantire sostegno alle famiglie e al territorio con risposte efficaci e soluzioni concrete ai loro bisogni soprattutto in un contesto economico reso sempre più difficile dall’emergenza sanitaria in corso.

La Società ha puntato su una veste grafica totalmente rinnovata oltre che su modalità di accesso e utilizzo intuitive e di rapida consultazione. L’obiettivo del sito web, è quello di offrire in pochi passaggi una panoramica chiara sull’identità e l’operatività della Società, evidenziando già dalla home page quali sono i prodotti offerti e i vantaggi di rivolgersi ad una società affidabile come Prestitalia.

Il nuovo sito prevede anche una sezione news che aggiorna costantemente la clientela sulle ultime novità provenienti dal mondo del credito e non solo.

Il sito è stato, inoltre, sviluppato in modalità responsive, in modo da adattarsi alle dimensioni dello schermo del dispositivo da cui si accede, sia esso un pc, un portatile, uno smartphone o un tablet.

In questa particolare fase critica Prestitalia sta inoltre lavorando per consentire alla propria Clientela di continuare ad avere accesso al credito: a breve sarà infatti operativa la procedura di richiesta ed erogazione nuovo finanziamento totalmente a distanza senza contatto fisico con il Cliente.

Infine, per agevolare chi si trovasse in difficoltà nel rimborso dei finanziamenti a causa della sospensione o riduzione della propria retribuzione, Prestitalia ha aderito alla moratoria Assofin che prevede la possibilità di richiedere la sospensione del pagamento della rate anche per il prodotto cessione del quinto in particolare per il comparto privato.

In questo periodo particolare, Prestitalia sta dunque operando per continuare ed essere vicina ai propri Clienti e acostruire valore e qualità contando che gli sforzi che si stanno facendo serviranno per ripartire presto insieme più forti di prima.