Cassa di Risparmio di Asti, Bonino 1934 S.r.l. e Iccrea Banca rendono noto che, in seguito all’ottenimento dell’autorizzazione da parte della Banca d’Italia, si è perfezionata l’acquisizione da parte di Iccrea Banca di una partecipazione pari al 9,9% del capitale sociale di Pitagora.

Come già reso noto con il comunicato del 31 maggio scorso, l’operazione si iscrive nel contesto del più ampio accordo di partnership commerciale di lungo termine siglato il 23 dicembre 2020, e operativo dai primi mesi del 2021, tra Pitagora e BCC CreditoConsumo, società del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea specializzata nell’offerta di finanziamenti personalizzati dedicati alle famiglie, finalizzato alla distribuzione dei prodotti di cessione del quinto di Pitagora attraverso la rete degli sportelli delle BCC aderenti al Gruppo Iccrea.

Nel contesto dell’operazione è stato inoltre sottoscritto un accordo parasociale tra Banca di Asti, Bonino e Iccrea Banca avente ad oggetto, tra l’altro, la rappresentanza di Iccrea Banca nell’ambito del Consiglio di Amministrazione di Pitagora, con l’indicazione di Savino Bastari (attuale direttore generale di BCC CreditoConsumo), e l’attribuzione a Iccrea Banca di taluni diritti di minoranza qualificata, nonché il diritto di incrementare la propria partecipazione sino al 20% tramite l’esercizio di un’opzione di acquisto nei confronti di Banca di Asti e Bonino.

Banca di Asti manterrà la partecipazione di maggioranza assoluta in Pitagora e l’attività di direzione e coordinamento della stessa ai sensi dell’art. 2497 cod. civ.

Leggi qui gli articoli correlati:

https://www.pltv.it/news/consulenza_creditizia/nuova-operazione-per-pitagora-acquisto-del-65-di-wefinance;

https://www.pltv.it/news/pitagora-e-il-gruppo-iccrea-presentano-la-loro-partnership-nella-cessione-del-v