Continua la crescita esponenziale di Credipass su tutti i comparti della mediazione creditizia. Il semestre appena concluso ha registrato un forte incremento del settore dei mutui per l’acquisto della casa, ma il dato che più emerge è il progressivo aumento legato al comparto delle cessioni del quinto. In particolare, nell’area del Sud est Italia, il trend di crescita ha riguardato sia il volume di erogato delle CQS sia il fatturato totale.

Nel solo mese di giugno, l’area di Credipass della Puglia, Campania, Basilicata e Molise ha superato i 4 milioni di euro di intermediato delle CQS, mentre nei primi 6 mesi dell’anno sono stati intermediati quasi 20 milioni di euro di prodotto cessioni del quinto, registrando un +30% rispetto allo stesso periodo del 2021 e stabilendo un vero e proprio record.

Alessandro Stabile, divisional di Credipass del Sud Est Italia, identifica la crescita esponenziale delle CQS in alcuni fattori. Oltre alla maturità del settore, pronto a cogliere l’opportunità di avvalersi di un prodotto creditizio che rappresenta spesso la migliore soluzione per i lavoratori dipendenti e pensionati, Stabile elogia l’organizzazione di Credipass che ha saputo unire il proprio know-how in un settore in cui serve sempre più specializzazione con le convenzioni con i principali istituti di credito, fornendo agli Agenti una molteplicità di soluzioni creditizie che favoriscono il buon fine della pratica e consentono alle famiglie di raggiungere il loro obiettivo.

Credipass è la prima società di mediazione creditizia che può garantire alla propria clientela il numero maggiori di accordi bancari ed è l’intermediario che eroga più cessioni del quinto in Italia con una fetta di mercato che supera il 20%.

Secondo Alessandro Stabile, questa condizione ha permesso all’azienda di diventare il punto di riferimento per molti professionisti del credito e in particolare degli Agenti in attività finanziaria che lavorano in monomandato e che oggi si rendono conto di potersi giocare più carte e fornire una ver consulenza a 360° se entrano in una società che permette di avere più convenzioni bancarie.

A tal proposito, Stabile considera l’attività di recruiting di nuovi specialisti che entrano in Credipass uno dei fattori principali della forte crescita registrata nella sua area, dove l’innesto di figure professionali di un certo spessore hanno contribuito al raggiungimento degli straordinari risultati del primo trimestre.

Francesco Maione, area manager di Credipass per le Cessioni del quinto in Campania e Basilicata riconosce anche il valore del back office, che tutti i giorni svolge un lavoro preciso e puntuale supportando i 64 Specialist CQS dell’area. Maione considera determinante per la crescita e lo sviluppo continuo del comparto delle cessioni del quinto anche la presenza ai vertici di Credipass di un management fortemente focalizzato sul mondo delle CQS, con Terry Morabito, che dopo l’acquisizione di Prestasi, ha portato in azienda tutto il know-how necessario per coniugare il settore dei mutui con quello delle cessioni, permettendo a tutti i collaboratori di Credipass di ampliare il proprio portafoglio e creando una forte sinergia tra gli specialisti con diverse competenze professionali.

Aurelio Santacroce, Area manager CQS di Credipass per la Puglia e Molise e tra i Top Performer sulle cessioni del quinto in Italia, ha chiarito quanto sia importante per un professionista del credito avere una serie di strumenti a propria disposizione, a partire dalla molteplicità di prodotti derivante dalle tante convenzioni bancarie fino ad arrivare al valore che viene riconosciuto ai collaboratori di Credipass che raggiungono gli obiettivi e a cui vengono erogati benefit importanti, livelli provvigionali tra i più alti del mercato e rappel di produzione che possono fare la differenza.

 

In conclusione, Alessandro Stabile si dice sicuro che il trend di crescita continuerà anche nel semestre appena iniziato e prevede che nella sua area verrà raggiunta quota 40 milioni di intermediato CQS, mantenendo la media di rialzo rispetto allo scorso anno di +30%.

Stabile si considera fiducioso per il futuro anche in virtù del supporto continuo di Credipass, che non solo si è imposta sul mercato come società di mediazione creditizia leader in Italia, ma che continua a proiettarsi in avanti fornendo alla rete commerciale nuove opportunità, vedi le nuove convenzioni bancarie di cui presto sentiremo parlare e la presenza sul web, settore in cui Credipass crede fortemente e che dopo l’acquisizione di diversi portali specializzati continua ad espandersi al fine di fornire ai propri collaboratori una serie di strumenti che consentono di allargare il portafoglio e incrementare il fatturato.