Il secondo trimestre del 2020 di CheBanca! è stato caratterizzato dalla graduale ripartenza delle attività post lock down e anche CheBanca!, sempre nel preciso rispetto delle regole e con il primario obiettivo di tutela della salute di clienti e collaboratori ha ripreso la gestione dei clienti in filiale anche senza appuntamento e ha parzialmente ripopolato gli uffici di sede, pur consentendo il proseguimento dello smart working a gran parte dei lavoratori.

In questo contesto senza precedenti, i risultati di CheBanca! nel primo trimestre del 2020 hanno dimostrato resilienza e tenuta, con una NNM comunque positiva (trainata dalla crescita della raccolta diretta) e, grazie alla prudente allocazione degli attivi, la difesa dei clienti dagli importanti ribassi dei mercati. Nel trimestre successivo , si è registrata una ripresa significativa del NNM di AUM/AUA, consentendo anche ai clienti di beneficiare del recupero dei mercati.

Nel complesso l’anno mostra risultati in continua crescita in particolare:

  • la base clienti è in aumento di 8 mila unità a 879 mila, con focalizzazione sulle fasce a maggiore potenzialità;
  • le masse totali sono aumentate a €27,8mld (+9,5% a/a, +5,8% t/t); la componente AUM/AUA a€12,5mld (+€2,2mld; 21% a/a, +11,5% t/t) con il potenziamento dell’offerta;
  • NNM di €2,6mld nei 12 mesi; €0,8mld nel 1° semestre, €1,8mld nel 2°semestre, segno della confermata fiducia dei clienti che ricercano, soprattutto in fasi delicate come l’attuale, qualità, solidità,trasparenza;
  • gli impieghi sono in crescita a €10,2mld (+13,7% a/a; 1,6% t/t); CheBanca! continua a rimanere a supporto delle famiglie con erogazioni di mutui pari a €2,2mld nei 12 mesi (giugno 2019-giugno 2020), +21,9% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, con un rallentamento dell’ultimo trimestre dovuto al generale lockdown).
  • Costante rafforzamento della relazione con i clienti, testimoniato da dati molto buoni di soddisfazione dei clienti e agevolato dalla forte digitalizzazione di CheBanca!, che ha consentito agli advisor di mantenere, anche a distanza, un continuo contatto con i clienti per supportarli nelle esigenze operative così come nella consulenza di portafoglio.
  • Attività di banking svolta con un efficiente utilizzo dei canali remoti, con trend in costante crescita e circa il 98% delle operazioni transazionali eseguite digitalmente negli ultimi mesi.
  • Rafforzamento della struttura distributiva: complessivamente la rete distributiva si compone di 454 gestori affluent e premier (445 a giugno 2019 e 453 a dicembre 2019) e 414 consulenti finanziari (335 a giugno 2019 e 395 a dicembre 2019), che svolgono la propria attività su 192 fra filiali e punti vendita (180 a giugno 2019 e 190 a dicembre 2019).

    • Potenziamento dell’offerta: nell’anno che si è chiuso l’offerta d’investimento si è rafforzata con il lancio delle Gestioni Patrimoniali Mediobanca per CheBanca! Premier, una gamma variegata di soluzioni che consente un’ampia diversificazione del portafoglio, anche con l’utilizzo di componenti in titoli e linee a profilo a gestione attiva.