E’ stato approvato il Bilancio semestrale al 30 giugno di Bibanca, che chiude con utile netto di Euro 9,8 milioni, migliorando di oltre il 43% il risultato dello stesso periodo del 2020 (6,8 milioni).

Il direttore generale di Bibanca, Diego Rossi, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti dei numeri di questa semestrale. Sono stati sei mesi impegnativi in cui abbiamo lavorato per dare delle basi solide al bilancio 2021, affrontando l’incorporazione delle filiali ex Ubi e Isp con una imponente campagna di sostituzione carte e sostenendo l’incremento dei volumi dei prestiti personali e cessioni del quinto.

Siamo concentrati sul futuro. Stiamo portando in azienda risorse giovani e qualificate in tutte le funzioni perché il futuro ci mette davanti due sfide importanti e di responsabilità: l’inclusione finanziaria come conseguenza dello sviluppo del fintech e la sostenibilità ambientale. Siamo focalizzati su questi temi, tutti i nostri sforzi progettuali sono volti a ridurre al minimo il nostro impatto ambientale con auto aziendali elettriche, impianti fotovoltaici per l’alimentazione dei nostri uffici, produzione di carte in pvc ecologico e anche orientarci verso il digital lending per rendere i nostri prodotti più accessibili ai clienti”.