PLTV riporta un breve estratto dall’intervento di Giuseppe Siani, Capo del Dipartimento Vigilanza bancaria e finanziaria della Banca d’Italia, in occasione della roundtable “Le banche italiane di fronte alle sfide della transizione digitale, della sostenibilità e della governance dell’innovazione dei mercati finanziari digitali” al Leaders Banking Day – Banking Summit 2022, di The Innovation Group.

“…Come Banca d’Italia stiamo facendo del nostro meglio per accompagnare la transizione del sistema, facendo leva sul novero di poteri che ci sono attributi.

Anche noi siamo di fronte ad una grande sfida: conciliare la promozione dell’innovazione con la necessità di tutelare consumatori e investitori, evitare l’esclusione o la discriminazione degli utenti meno digitalizzati, garantire il corretto funzionamento delle infrastrutture di mercato e dei sistemi di pagamento, preservare la sicurezza e la stabilità del sistema finanziario e dell’economia nel complesso. Sarà, con ogni probabilità, necessario ampliare il perimetro dei soggetti vigilati e delle attività oggetto di supervisione. È estremamente importante – per le banche come per le autorità – dotarsi di competenze adeguate per comprendere i rischi (informatici, operativi, reputazionali, ma anche strategici e di business) che possono sorgere per i soggetti vigilati.

Nel corso dei prossimi anni, queste sfide potrebbero richiedere una profonda revisione delle nostre metodologie di supervisione e investimenti in nuove competenze per essere in grado di agire con la necessaria rapidità…”