Banca Valsabbina porta avanti il processo di consolidamento territoriale, con una nuova filiale a Pavia, operativa da questa settimana.

Con questa, sale a 52 il numero delle filiali dell’istituto bresciano operative in Lombardia, in linea con gli obiettivi strategici della Banca, che prevedono il progressivo rafforzamento nei principali capoluoghi del Nord Italia.

Complessivamente, la rete territoriale di Banca Valsabbina conta oggi 70 filiali: 43 in provincia diBrescia, 8 in provincia di Verona, 3 a Milano e 16 tra le province di Asti, Bergamo, Bologna, CesenaMantova, Milano, Modena, Monza-Brianza, Padova, Parma, Reggio Emilia, Torino, Trento, Treviso eVicenza, a cui si aggiunge quella di Pavia.

Situata in centro, in via Giacomo Matteotti 1, è possibile contattare la filiale chiamando il numero 0382 32111 o scrivendo all’indirizzo e-mail pavia.88@bancavalsabbina.com.

Nell’ultimo triennio, nella sola Lombardia, Banca Valsabbina ha supportato famiglie e aziende con finanziamenti erogati per oltre 1,7 miliardi di euro, di cui 1,3 miliardi alle imprese del territorio.

Abbiamo chiuso il 2022 con l’apertura di una nuova sede in Piemonte, ad Asti, e apriamo il 2023 con l’inaugurazione di una nuova filiale a Pavia. Tutti segnali che testimoniano la volontà della banca di proseguire nel percorso di consolidamento sui territori economicamente più dinamici e interessanti, in particolare della Lombardia, dove oggi operiamo con circa i due terzi della nostra rete, spiega Hermes Bianchetti, vicedirettore generale Vicario di Banca Valsabbina.

Arriviamo a Pavia con l’obiettivo di esportare anche lì il nostro modello di banca tradizionale, capace di offrire anche prodotti e servizi complementari innovativi, offrendo un ulteriore sostegno alle famiglie, all’economia e alle PMI del pavese”.