Banca Progetto, ha avviato una collaborazione con S2E Solutions to Enterprises, società di consulenza in ambito business e technology innovation, leader dell’Information Security che offre servizi di Security Advisory, progettazione SOC, sicurezza industriale, ethical hacking ed eDiscovery.

Con S2E, Banca Progetto ha ulteriorimente incrementato i livelli di sicurezza della propria infrastruttura favorendo così la convergenza dei vari aspetti organizzativi, logici e fisici nella prospettiva della massimizzazione della tutela del patrimonio e degli assets della banca.

Banca Progetto ha scelto S2E sia per la sua naturale inclinazione all’innovazione sia per la sua comprovata eccellenza operativa, per il particolare focus sul cloud e per gli elevati standard di sicurezza e conformità che fornisce alle organizzazioni finanziarie di tutte le dimensioni.

Grazie a questa partnership i benefici innovativi e tecnologici per la Banca si traducono in una maggiore efficienza in diverse aree tra le quali:

  • l’attività di gestione delle funzionalità di sicurezza legate all’infrastruttura IT (rete, sistemi ed applicazioni) sia fisica sia in cloud;
  • l’infrastruttura IT e la sua sicurezza vengono monitorate in tempo reale al fine di individuare tempestivamente tentativi di intrusione, di attacco o di misuse dei sistemi;
  • i servizi finalizzati a migliorare il livello di protezione dell’organizzazione (Security assessments, vulnerability assessments, early warning, security awareness).

 

“L’accelerazione di Banca Progetto sul digitale è stata possibile grazie al confronto e all’integrazione con le realtà del mondo fintech, fondamentali per creare innovazione attraverso sinergiche soluzioni a supporto dello sviluppo del nostro modello di business”, ha aggiunto Paolo Fiorentino, amministratore delegato di Banca Progetto. “L’intera nostra infrastruttura ed i servizi annessi operano interamente in cloud e di conseguenza la protezione del nostro patrimonio tecnologico rappresenta un punto cruciale di attenzione sia per noi sia per il regolatore. Per tale ragione è fondamentale collaborare con le migliori fintech presenti sul mercato e l’accordo con S2E, leader nel settore, rappresenta un ulteriore passo verso il consolidamento degli assets digitali della banca”.