Progetto Easy Plus, frutto di una partnership tra Banca Progetto, la banca digitale specializzata in servizi per le piccole e medie imprese italiane e per la clientela privata, e Fidimed, Intermediario Finanziario 106 vigilato dalla Banca d’Italia, ha erogato oltre euro 200 milioni alle piccole e medie imprese italiane durante tutto il 2021.

Attraverso “Progetto Easy Plus”, un prestito chirografario fino a euro 300mila concesso in pochi giorni dalla richiesta, sono state finanziate, anche durante il periodo più critico della pandemia, oltre 1.500 PMI italiane erogando rapidamente oltre euro 250 milioni di euro in poco meno di 18 mesi.

Questo strumento, unico nel suo genere in Italia, ha contribuito a salvaguardare la solidità e la competitività del sistema produttivo italiano fornendo la necessaria liquidità in modo semplice e veloce.

Data la rapidità del servizio, oltre che la continua ricerca di capitali da parte delle imprese italiane con obiettivi di crescita, sia riguardo la transizione digitale sia lo sviluppo internazionale, si prevede che il trend prosegua nel nuovo anno. Il ruolo di Progetto Easy Plus nell’economia reale è stato riconosciuto da Confindustria, tanto che il presidente Carlo Bonomi ha consegnato a Fidimed il premio “Competitività” in occasione dell’evento “Il Valore dell’Impresa, L’Impresa di valore” organizzato da Confindustria Sicilia lo scorso 10 dicembre a Palermo.

“Progetto Easy Plus” nasce nel 2020 da un’intuizione di Dario Costanzo, responsabile Finanza d’impresa di Fidimed, raccolta con entusiasmo da Paolo Fiorentino, amministratore delegato di Banca Progetto. Si uniscono così la capacità di Fidimed di intercettare e soddisfare i bisogni finanziari delle imprese di più ridotte dimensioni e l’esperienza di Banca Progetto nell’erogazione del credito in tempi brevi anche grazie alla digitalizzazione dei processi. Questa creativa forma di collaborazione ha consentito la rapida affermazione su tutto il territorio nazionale di “Progetto Easy Plus” come uno dei prodotti di finanziamento più innovativi del mercato.

Le oltre 1.500 imprese infatti sono state finanziate anche grazie ai processi digitali di Banca Progetto, ma con l’intervento, nelle aree più sensibili del processo, da parte dei professionisti specializzati di Fidimed presenti capillarmente sul territorio nazionale secondo la filosofia dell’”artigiano digitale” cara a Paolo Fiorentino.