La Banca di Piacenza chiude il primo semestre del 2022 con un utile netto pari a Euro 9,9 milioni, evidenziando così un aumento del 30% rispetto al 30 giugno 2021.
La raccolta complessiva da clientela, diretta e indiretta, si attesta sopra i 5,8 miliardi di euro.
Gli impieghi netti, considerando solo i finanziamenti verso la clientela, si attestano a 2.138,5 milioni di euro, confermando il continuo sostegno alle famiglie e imprese del territorio.

La Banca infatti, nel primo semestre del 2022, ha erogato oltre 221 milioni di finanziamenti.  Proseguita con successo anche l’attività connessa ai bonus edilizi, per i quali la Banca si era fin da subito attivata al fine di rispondere alle esigenze della clientela. 
I positivi dati sopra esposti permettono alla Banca di riconfermare la solidità patrimoniale, per effetto anche dell’apporto del risultato del semestre.

In costante progresso pure il numero dei Soci e il numero di conti correnti rispetto al primo semestre 2021; infatti, nei primi sei mesi del 2022, sono stati registrati più di 3 mila nuovi rapporti di clientela.
In aumento le operazioni online effettuate dalla clientela, a conferma dell’attenzione della Banca verso un processo di digitalizzazione dei servizi offerti.

In particolare, si evidenzia come circa l’80% dei bonifici siano stati effettuati tramite il canale dell’internet banking.
La Banca ha inoltre ampliato la propria rete aprendo una nuova filiale – acquistando un immobile in proprietà – a Voghera, la terza nel pavese dopo Stradella e Zavattarello.