8 Maggio 2023

Prestiti “Studio Sì”, 54 Milioni erogati da Intesa Sanpaolo e Iccrea su 93 stanziati

Banca Iccrea ha erogato finora 23 milioni di euro agli aspiranti studenti universitari attraverso il prestito agevolato “Studio Sì” mentre Intesa SanPaolo – che alla categoria offre anche il suo prestito d’onore “per merito”, con cui ha sovvenzionato al momento 49.500 giovani per quasi 430 milioni di finanziamenti – ne ha distribuiti 31 e conta di arrivare in tutto a una quarantina.

È il Sole 24 Ore a tirare le somme di 4 anni di vita dello strumento del finanziamento fino a 50mila euro, senza interessi e garanzie, per i giovani meridionali che decidono di puntare al titolo di dottore senza molti liquidi in tasca: dei 93 milioni del PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 del Miur, cofinanziati dal Fondo sociale europeo e gestiti dalla BEI tramite i due succitati istituti di credito – coinvolti al 50% con 46 milioni e mezzo a testa – ne è stata destinata insomma poco più della metà in un mercato, quello dei prestiti agli studenti, che al momento in Italia ha un giro d’affari che resta pressoché irrilevante. Secondo dati Istat, con il 27,4% – contro la media Ue del 42% – la penisola ha chiuso il 2022 al penultimo posto in Europa quanto a 30-34enni in possesso di una istruzione terziaria. Con una dote da 500 milioni, il Pnrr punta ad aumentare da quest’anno importi e numero di borse di studio per studenti fuori sede e pendolari, in base alle soglie Isee e Ispe.

(Visited 323 times, 1 visits today)
Navigazione fra articoli