16 Novembre 2022

Rc Auto Elettrica costa il 30% in meno: in arrivo le Polizze dedicate solo alla Mobilità “Green”

Le auto elettriche stanno diventando sempre più popolari, ma non sono ancora mainstream, pur essendo destinate a diventarlo nei prossimi anni.

Per gli automobilisti che si apprestano ad acquistarne una per la prima volta è normale farsi un sacco di domande, in uno slalom fra auto ibrida, mild hybrid, full hybrid e l’elettrica vera o propria. Parliamo di auto altamente tecnologiche che si guidano in modo diverso e richiedono nuove procedure di riparazione. Diciamo subito che non è il momento più propizio per la mobilità elettrica. Al prezzo di acquisto elevato che taglia fuori in partenza una buona fetta di italiani alle prese con ben altri problemi, agli interrogativi sull’autonomia delle batterie e alla scarsa disponibilità di stazioni di ricarica, si aggiunge l’aumento del prezzo dell’energia che rende il pieno di elettricità (+161% rispetto a un anno fa, secondo un’indagine di Facile.it), meno conveniente rispetto alle auto ad alimentazione tradizionale. Lo sanno bene i rivenditori del nostro Paese che hanno messo la retromarcia nel 2022, vendendo meno auto elettriche rispetto all’anno precedente. Ci sarebbe da affrontare tutto il discorso degli incentivi, ma questa è un’altra storia.

Prima di acquistare un’auto va invece sempre considerata la spesa assicurativa, che è la seconda voce di spesa annuale per un automobilista. Ma quanto costa una polizza Rc Auto per un veicolo elettrico? Mediamente, per un’auto green il costo è inferiore del 30% rispetto a una tradizionale polizza Rc Auto (con punte che possono arrivare anche al 50%), mentre un’auto ibrida può far risparmiare fino al 10% rispetto a un veicolo a benzina. Insomma, i contratti assicurativi per le auto elettriche o a benzina non presentano particolari differenze, anche se è evidente che le polizze per le auto elettriche costano meno. Su questo incide anche il fatto che solitamente al volante di un’auto green c’è una persona di età compresa tra 46 e 55 anni. Cioè guidatori esperti che si trovano in larga parte nella classe di merito più bassa, con un attestato di rischio pulito, privo di sinistri, e questo migliora le condizioni assicurative.

Vi sono poi le scelte commerciali delle compagnie che possono offrire prezzi promozionali sulla copertura Rc Auto per motori elettrici, in un’ottica di incentivazione della mobilità elettrica e riduzione della carbon footprint. Tra le garanzie aggiuntive va sempre consigliata, oltre alla copertura furto e incendio, indispensabile strumento a tutela del patrimonio, l’assistenza stradale per le auto elettriche. Questa copertura permette infatti di usufruire di una ricarica sul posto qualora si rimanesse in panne con la batteria scarica, mentre in alcuni casi è possibile ricaricare l’auto presso le colonnine elettriche a tariffe agevolate, grazie agli accordi tra alcune compagnie e i network europei di ricarica.

Le auto elettriche sono le migliori amiche della sostenibilità, ma sono ancora ben lontane dal trovare un loro punto di equilibrio e secondo il Ceo del gruppo Renault, l’italiano Luca De Meo, la parità di prezzo tra motori termici ed elettrici è ancora una lontana chimera, per via dell’alto costo delle batterie agli ioni di litio che possono valere fino al 50% del costo dell’auto. Proprio partendo da qui, pochi giorni fa Allianz ha lanciato una nuova polizza esclusivamente dedicata alle auto elettriche o ibride plug-in, che aggiunge nuove garanzie e servizi in grado di gestire i rischi tipici di questi veicoli. Ad esempio, in caso di incidente senza colpa o con colpa parziale, a differenza delle polizze tradizionali, con la polizza Allianz Lithium è possibile proteggere il valore a nuovo dell’auto, o delle sue componenti inclusa la batteria di trazione, integrando la liquidazione fino al 100% del danno.

La polizza prevede poi prestazioni di assistenza progettate sulle caratteristiche delle auto elettriche, tenendo conto che alcuni modelli di auto elettriche non possono essere trainati, altri devono essere riparati esclusivamente presso officine autorizzate dalla casa costruttrice, per non parlare dei tempi di ricarica della batteria che possono essere molto lunghi. Questo è solo l’esempio più recente, ma dovremo abituarci all’offerta di soluzioni assicurative studiate esclusivamente per le auto elettriche che sono destinate a inondare le nostre strade nei prossimi anni.

(Visited 76 times, 1 visits today)
Navigazione fra articoli