8 Maggio 2024

Com’è cambiata la Cessione del V dal 2019 ad oggi? Rivedi qui il Webinar UFI

La Cessione del Quinto è stata oggetto, negli ultimi anni, di molteplici modifiche legislative, regolamentari e giurisprudenziali che hanno influito significativamente sulla configurazione del prodotto e sulle dinamiche di mercato, con effetti sulla rappresentazione e quantificazione dei costi, valutazione del merito creditizio, assetti distributivi

La pandemia da Covid-19 ha reso evidente la necessità di favorire processi di semplificazione e digitalizzazione nei rapporti con la clientela, con le reti distributive e con le ATC. Il fenomeno è particolarmente evidente nel comparto Cessione del Quinto, dove le molteplici e variegate modifiche normative occorse hanno contribuito ad ampliare la funzione sociale attribuita alla Cessione del Quinto, comportando anche un inasprimento dei rischi legali e reputazionali per gli Intermediari eroganti. Dal 2019 ad oggi, infatti, scelte di politica legislativa e nuovi orientamenti giurisprudenziali di derivazione UE e nazionale hanno favorito un’evoluzione del prodotto Cessione del Quinto, con effetti evidenti anche in termini di concorrenza e di tutela del consumatore.

Le recenti novità in tema di “Rimborso anticipato”, “Procedure di Sovraindebitamento”, “Superamento del giudicato implicito”, i progressi tecnologici e infrastrutturali occorsi hanno rimodulato i rischi legali e reputazionali per l’Industria bancaria, finanziaria e assicurativa, enucleando nuovi rischi operativi di cui occorre tener conto nello svolgimento dell’attività istituzionale di erogazione nei riguardi del pubblico.

Per preservare l’utilità sociale, la pluralità di offerta e il contenimento dei costi per il consumatore è necessario favorire un miglior presidio dei rischi legali e reputazionali nonché la redditività del prodotto per l’Industria, il tutto nel rispetto del mutevole quadro normativo e dei più recenti orientamenti di Vigilanza.

Questi ad altri temi sono stati oggetto della Giornata di Studio promossa da UFI, Associazione degli Intermediari Bancari, Finanziari e Assicurativi, trasmessa in streaming sulla piattaforma di PLTV lo scorso mercoledì 22 maggio.

PROGRAMMA:

Saluto a cura del Dott. Vieri Bencini, Presidente UFI

Moderatore: Luca Paoletti, Segretario Generale UFI

  • La funzione sociale della CQ, tra dubbi e incertezze regolamentari

    a cura di Marco Corradi, Avvocato del foro di Roma componente Coll. ABF di Bologna

  • Sostenibilità del Business della CQ

    a cura di Piergiorgio Giuliani, docente di Marketing Etico Università Europea di Roma

  • Presentazione dell’Accordo MEF – ABI Lab per digitalizzare ed efficientare l’erogazione della CQ ai dipendenti pubblici

    a cura di Daniele Cannarile, Operation | Blockchain & DLT specialist ABI Lab

  • Pratiche Commerciali scorrette e clausole vessatorie nel comparto bancario e dell’intermediazione del credito

    a cura di Francesca Sebastio, AGCM

  • Il controllo delle reti distributive nel comparto CQ

    a cura di Benedetto Camastra, OAM

Per rivedre l’evento è necessario registrarsi qui:

(Visited 634 times, 245 visits today)
Navigazione fra articoli