Helvetia in Italia ha da anni creato una proposizione di valore per le banche territoriali, servendo i loro clienti sia retail che corporate.
“La strategia è sempre stata chiara: banche territoriali solide e ben radicate con cui costruire un approccio “olistico” per i clienti e per imprimere un “strong footprint” nella loro offerta”. Così ha dichiarato il ceo di Helvetia, Philippe Gmur, ieri durante una conferenza dedicata alla stampa Italiana.
“ Abbiamo ancora spazi di mercato per crescere nella Bancassurance come gruppo. Il nostro impegno in questo settore è anche testimoniato dal fatto che due anni fa abbiamo vinto la gara per l’acquisizione in Spagna delle compagnia di Bancassurance Caser, uno dei leader del mercato con oltre 3.000 sportelli bancari attivi (fra cui quelli di Ibercaja, Liberbank e Unicaja). In Spagna, con Caser ,abbiamo una offerta innovativa di garanzie assicurative e di servizi dedicati soprattutto alla salute e alla silver economy, ha affermato Gmur”.
“Quello che di cui siamo convinti, ha aggiunto Roberto Lecciso, ceo di Helvetia in Italia, che le banche italiane, soprattutto territoriali, abbiano ancora ampi spazi per crescere nella Bancassurance e per generare commissioni da questa offerta. Siamo sempre alla ricerca di buoni partner bancari con cui instaurare una partnership win win, partendo dalla nostra cultura che si fonda su 4 pilastri: Convenienza per il Cliente, Offerta Adeguata, Crescita Profittevole e Nuove Opportunità”.
Inoltre, ha aggiunto Lecciso, siamo disponibili ad investire nelle nuove idee, e i modelli distributivi innovativi sicuramente meritano la nostra attenzione, come è stato il caso del nostro accordo con illimity”.