Prestitalia ha avviato l’erogazione di un nuovo prodotto di anticipo del Trattamento di Fine Servizio dedicato a tutti i dipendenti pubblici e statali.

Il nuovo prodotto offerto da Prestitalia anticipa l’ammontare del TFS ai neopensionati o agli ex dipendenti pubblici e statali che hanno maturato il diritto al pagamento del TFS, senza attendere le tempistiche di liquidazione previste dall’INPS.

L’importo del finanziamento dipende dal TFS maturato risultante nel prospetto di liquidazione rilasciato dall’INPS con un massimo finanziabile per Prestitalia di 400.000 euro e fino al 100% dell’importo del TFS maturato. Il Trattamento di Fine Servizio (TFS) e’ un’indennita’ corrisposta alla conclusione dell’attivita’ lavorativa, a tutti i dipendenti pubblici e statali assunti a tempo indeterminato prima del 1* gennaio 2001.

L’ammontare del TFS non viene corrisposto immediatamente alla data di quiescenza o di cessazione dell’attivita’ lavorativa, ma viene versato a rate (fino a 3) a partire da un anno dopo il pensionamento, a seconda dell’importo del TFS. L’offerta viene collocata da Prestitalia attraverso gli oltre 500 agenti e collaboratori presenti su tutto il territorio nazionale e tramite la rete di filiali UBI Banca. I clienti avranno la possibilita’ di richiedere l’anticipo del TFS anche in presenza di altri prestiti o finanziamenti in corso, non e’ prevista la richiesta di garanti, e’ garantito il tasso fisso per tutta la durata del finanziamento senza nessuna commissione di intermediazione o spesa di istruttoria.

“Da sempre attenti alle esigenze della clientela, abbiamo prontamente colto l’opportunita’ di arricchire la nostra offerta con questo nuovo prodotto finanziario per cui numerosi clienti ci hanno manifestato interesse negli ultimi mesi”, spiega Luca Carrara responsabile dell’Area Commerciale di Prestitalia. “Con questa nuova offerta dimostriamo concretamente la vicinanza ai nostri clienti offrendo nuove soluzioni di supporto finanziario”.