PLTV fa il punto sul settore della mediazione creditizia con Ansano Cecchini, ceo di Euroansa.

La figura del mediatore creditizio è divenuta sempre più fondamentale nella pianificazione finanziaria delle imprese e nei passaggi di accesso al credito ai quali le imprese sono tenute ad approcciarsi, in particolare con la crisi dovuta al Covid-19 e il conseguente lockdown, che ha determinato una forte esigenza di liquidità per le imprese. Secondo Ansano Cecchini (nella foto), in questo periodo per le aziende è sempre più importante essere in grado di interpretare con tempestività le nuove opportunità legislative e del mondo finanziario per riuscire a fronteggiare le necessità finanziarie con la pianificazione e con le condizioni migliori presenti sul mercato del credito. 

Allo stesso modo per le famiglie, il mediatore oltre a gestire la pratica di mutuo e di coordinare l’intera operazione deve fare capire al cliente che accendere un mutuo non è più un’azione isolata ma impatta sull’intero ciclo economico e finanziario della famiglia e quindi dovrà tener in considerazione, oltre che dell’indebitamento, anche la protezione, il risparmio e la previdenza”.

Euroansa ha anche promosso una indagine sul settore della mediazione creditizia realizzata da K Venture Corporate Finance, che ha l’obiettivo di analizzare la solidità patrimoniale, le performance di crescita del fatturato, la generazione del valore delle principali reti di mediazione creditizia nel periodo 2016-2019, in base ai bilanci depositati.

Dal report emergono risultati molto diversi, anche se tutti positivi, tanto che si registra una crescita composta media del settore dal 2016 pari al 15%. Ad esempio, Euroansa riporta un tasso di crescita composto del 26%, mentre altre riportano un CAGR inferiore al 10%.

Circa le performance reddituali, l’indicatore EBITDA medio del panel risulta essere intorno al 11%, ma con società come Euroansa che è vicina al 50% In termini di patrimonio netto, secondo K Venture, invece Kiron risulta quella più patrimonializzata, con oltre  € 10 milioni.

Il settore, in base alla indagine, ne esce quindi molto bene, come solido e che ha saputo mantenere la redditività negli anni.

Ansano Cecchini, sarà presente alla tavola rotonda sulla Evoluzione dei Modelli di Business a Leadership Forum del 11 febbraio. Per partecipare basta registrarsi qui http://www.leadershipforum.it