L’Assemblea dei Soci CiviBank, nei giorni scorsi, ha approvano la modifica della ragione sociale dell’istituto, che diventerà Società per Azioni e Società Benefit.

Questa trasformazione è il primo passo di un’evoluzione a lungo progettata e molto sentita, fondamentale per il raggiungere gli obiettivi del Piano Strategico 2019-2023.

Sono stati ufficialmente confermati gli indici di solidità e crescita già presentati con il progetto di bilancio di febbraio: utile netto di 6,8 milioni di euro, +148% rispetto al 2019, una solidità patrimoniale in crescita costante (CET1 al 15%), e un aumento dei nuovi finanziamenti a famiglie e imprese dell’8,4%, per un totale di 661 milioni.

Sono queste le premesse per compiere il passo successivo, che inizierà a giugno: l’aumento di capitale, per cui l’Assemblea aveva già votato e concesso il mandato nel 2019, per un massimo di 65 milioni di euro.

Il bilancio solido presentato è una premessa, infatti, per la crescita successiva: l’aumento di capitale coinvolgerà investitori sia istituzionali, sia privati – ovvero imprenditori del NordEst, che sentono la necessità di una banca regionale autonoma e indipendente, che conosce bene il tessuto economico, sociale e culturale del suo territorio. Una volta concluso l’aumento di capitale (indicativamente nel periodo di luglio), ci saranno le premesse per guardare a una crescita futura importante, e di conseguenza a un ruolo sempre più importante per CiviBank nel sostenere le famiglie, le imprese e la comunità nel suo insieme.

Non è da sottovalutare, infatti, che la trasformazione approvata non è solo in Società per Azioni, ma anche in Società Benefit. CiviBank è nata come istituto di credito cooperativo, con l’intento di contribuire allo sviluppo non solo economico, ma sociale, culturale e morale del territorio di Cividale con spirito mutualistico. Da allora l’istituto ha esteso questo obiettivo ben oltre il cividalese, ma ha sempre perseguito questi obiettivi attraverso il sostengo a famiglie e imprese (in quanto banca commerciale) e al sostegno filantropico alle associazioni, nella forma di elargizioni e sponsorizzazioni. Ma in quanto banca che guarda al futuro, sentiamo che questo non è più sufficiente.

Diventare Società Benefit significa andare oltre, significa integrare gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile e l’impatto positivo su persone e ambiente nel proprio modello di business, nella propria attività d’impresa di tutti i giorni. Questo approccio ha dei vantaggi concreti nell’economia di oggi, ma è soprattutto una scelta di valori: CiviBank diventa Società per Azioni, dandosi come scopo creare un maggiore profitto, e Società Benefit, per riversare quello stesso profitto nella propria comunità, nella protezione dell’ambiente, nello sviluppo di un’economia sostenibile: perché questa ormai è la scelta di chi ha a cuore la responsabilità sociale d’impresa.

Non sono concetti nuovi nella storia di CiviBank: sono solo nuove forme per una sostanza che rimane la stessa da 135 anni.