Change Capital, fintech che innova l’accesso al credito per le PMI, amplia l’offerta specialistica grazie alla nuova partnership siglata con Banca Privata Leasing (BPL).

Grazie all’accordo, le aziende clienti di Change Capital potranno richiedere un finanziamento per l’acquisto dell’intera gamma di beni normalmente utilizzati dalle società produttive: dal leasing targato a quello strumentale fino al leasing immobiliare per immobili finiti o da costruire, avvalendosi di una banca tra le più specializzate in Italia nel prodotto leasing. Il leasing si aggiunge così a sistemi di mediazione creditizia offerti da Change Capital alle PMI clienti quali invoice trading, reverse factoring, digital lending, finanziamenti a medio-lungo termine, instant lending, crowdfunding.

Attraverso strumenti di Intelligenza Artificiale, l’algoritmo della fintech individua istantaneamente la forma di finanziamento più adatta alle esigenze della singola impresa e la sua eleggibilità a queste specifiche soluzioni. L’ecosistema implementato, che include anche un’area dedicata alla Finanza Agevolata, permette alla PMI di presentare, collegata alla propria richiesta, anche la domanda per la “Sabatini” e il “credito d’imposta industria 4.0” per recuperare parte dell’investimento.

Vogliamo essere un punto di riferimento per le PMI nell’ambito dell’accesso al credito – commenta Francesco Brami, Ceo e co-founder di Change Capital -. Per farlo cerchiamo le più valide soluzioni sul mercato e le integriamo nella nostra piattaforma. Ad oggi abbiamo collaborazioni con oltre 60 realtà che offrono i più innovativi sistemi di credito; questo con Banca Privata Leasing è un accordo particolarmente significativo perché introduce una nuova forma di finanziamento. Accedere alla liquidità rapidamente, evitando spreco di tempo e risorse è una discriminate per la competitività di tutte imprese, ancora di più per quelle di piccole e medie dimensioni”.

Per Banca Privata Leasing questa partnership è fortemente strategica – aggiunge Andrea Alfieri, responsabile Rete Distributiva di Banca Privata Leasing – perché ci permette di entrare in contatto con un ampio numero di imprese già qualificate per ottenere il finanziamento, in quanto già selezionate dalla fintech. Per le PMI ed i professionisti l’acquisizione di macchinari, veicoli o altri beni è un requisito fondamentale per svolgere al meglio e sviluppare le loro attività commerciali e hanno almeno tre buoni motivi per preferire il leasing: massimizzare i vantaggi fiscali, possibilità di finanziare l’intero importo del bene da acquisire e usufruire dei contributi e agevolazioni per i nuovi investimenti a disposizione delle Imprese italiane. Poter “costruire” assieme una soluzione finanziaria su misura è un requisito fondamentale per una corretta pianificazione degli impegni aziendali e aumenta la sicurezza finanziaria. Con il leasing – conclude – le PMI guadagnano così flessibilità imprenditoriale“.