Nel 2021 l’attività commerciale di BNL si è confermata dinamica.

Gli impieghi sono in crescita dell’1,5% rispetto al 2020 e del 3,7% al netto dei crediti deteriorati.

La banca continua ad acquisire quote di mercato in tutti i segmenti di clientela.

I depositi crescono del 12,3% rispetto al 2020, con un incremento in ogni tipologia di clientela. La raccolta indiretta cresce del 10,0% rispetto al 31 dicembre 2020, grazie a un significativo incremento delle masse nei fondi di investimento (+14,1% rispetto al 31 dicembre 2020) e al continuo aumento della raccolta nell’assicurazione sulla vita (+7,3% rispetto al 31 dicembre 2020).

Con quasi 2,2 miliardi di euro, Private Banking registra una raccolta netta di considerevole livello.

Infine, la banca registra un aumento delle operazioni effettuate con carte di pagamento, in particolare nel segmento della clientela retail, sia per numero di transazioni (+31% rispetto al 2020) sia in termini di volume (+19% rispetto al 2020).

Di conseguenza, dopo l’attribuzione di un terzo dei risultati del Private Banking Italia alla linea di business Wealth Management (divisione International Financial Services), BNL ha generato un utile ante imposte pari a 376 milioni di euro, in crescita del 3,7% rispetto al 2020.