PLTV riporta integralmente lo speech del prof. Marcello Condemi, presidente UFI, durante la terza giornata (11 febbraio) di Leadership Forum TVshow.

…Per quanto riguarda la sentenza Lexitor, non vi è un orientamento univoco sull’applicabilità o meno diretta agli intermediari finanziari. Non si tratta di indagare se la direttiva abbia o meno efficacia diretta verticale o orizzontale, ma si tratta di interpretarla.

Questa incertezza crea problemi e non lascia intravedere agli operatori un minimo di luce in fondo al tunnel e spinge a dover intervenire per ristabilire un quadro di certezza.

E’ necessario quindi un veloce intervento legislativo, ristabilendo condizioni di legittima ed equa distribuzione degli oneri, oggi fatti cadere irragionevolmente sui soli intermediari, trascurando che essi ad oggi non solo hanno sempre osservato la legge, ma esercitano anche una indispensabile funzione.

Quindi non bisogna perdere di vista che la CQS rappresenta una brillante opportunità di accesso al credito legale: occorre che tutti si muovano assumendo posizioni eque e di equilibrio per ristabilire rapporti tra intermediari e clienti di reciproca profittabilità…

Rivedi qui l’intervento.