George Kendall, economista Americano, ma di origini ungheresi si è spento recentemente all’età di quasi 90 anni.

PLTV vuole dedicare questa breve nota ad una persona che è stata un punto di riferimento per molti banchieri e investitori Italiani, soprattutto negli anni ’90, sull’andamento della economia Americana e mondiale.

I “vecchi” uomini della finanza Italiana lo ricordano bene George Kendall.

Veniva da New York almeno 4-5 volte all’anno in Italia per spiegare a chi doveva prendere decisioni sugli investimenti finanziari la sua visione su dove stavano andando i mercati soprattutto quello Americano.

Teneva spesso anche conferenze a Milano sui trend finanziari emergenti a cui partecipavano molti asset manager e uomini della finanza.

George era un simpatico, un grande amante della vita, un uomo elegante, un appassionato di vino (teneva sempre nei vari ristoranti in Europa la propria selezione di vini, credo che al ristorante Don Lisander di Milano ci siano ancora sue bottiglie).

Parlava diverse lingue europee e con l’Italiano era perfetto, dal momento che negli anni ’50 aveva avuto la possibilità di vivere a Milano e di studiare alla Bocconi, prima di migrare verso l’investment banking Americano dove all’inizio della sua carriera aveva lavorato anche con il suo connazionale George Soros.

George era venuto a Milano con la famiglia nel 1951 dall’Ungheria, con il sostegno della allora Banca Commerciale Italiana, in quanto il padre all’epoca, era direttore generale della banca della Comit in Ungheria e Romania.

Io ho avuto modo di conoscerlo bene, di apprezzarlo, di imparare molte cose da lui, anche passando del tempo nel suo ufficio di Madison Avenue a New York. Devo dire che è stata una di quelle persone che lasciano il segno.

PLTV è vicina al figlio Coleman Kendall, protagonista della propria rubrica Question Time andata in onda lo scorso Inverno.

Il figlio Coleman è anche consulente free-lance di EMFgroup, interviene spesso durante Leadership Forum e Italy Protection Forum portando la propria esperienza del mercato Americano.

Coleman è coautore di business books pubblicati da MFC Editore fra cui:

“Da promotore Finanziario di Successo a Promotore Finanziario del Futuro” (2014) e

“l nuovo successo per gli agenti di assicurazione. Trasforma l’agenzia che hai in quella che vorresti” (2012).

Marcella Frati