Da una recente indagine di EMFgroup sul database degli iscritti a LinkedIn è emerso che quasi il 30% ha deciso di rimanere nella professione e di passare da mediatore creditizio allo “status” di collaboratore di società di mediazione creditizia.

Circa il 20% dei “vecchi mediatori” è diventato invece agente in attività finanziaria, poco più del 10% si è convertito in consulente assicurativo, circa il 10% ha trovato collocazione come dipendente presso banche o altre istituzioni finanziarie, un altro 10% si è specializzato come consulente d’impresa e un 5% ha deciso di diventare promotore finanziario.

Chi ha totalmente abbandonato?

Da questa prima indagine è emerso che si tratta di un numero compreso fra il 20-25% di “ex mediatori creditizi” che ha deciso di abbandonare completamente il settore dei servizi finanziari negli ultimi due anni.

Il rimanente ha trovato collocazione o nel settore immobiliare o ha intrapreso la carriera di consulente indipendente.

[highlight color=”yellow”]Un nuovo approccio è necessario…[/highlight]

Oggi vogliamo fornire qualche idea, per migliorare il modo di fare business, a tutti coloro che hanno deciso di voler essere il consulente creditizio del futuro.

Ad esempio utilizzando di più o meglio LinkedIn, scoprendo come crearsi meglio referenze e come investire di più nel personal brand.

LinkedIn è il Facebook dei professonisti, permette di sviluppare facilmente un network di contatti in tutta Italia e permette di creare facilmente nuove opportunità.

In pratica, a cosa serve a un consulente creditizio LinkedIn?

LinkedIn permette di creare più referenze di quelle che oggi avete!
Più persone parlano di voi e bene e più avete probabilità di avere nuovi clienti.

[highlight color=”yellow”]Chi oggi parla bene di voi?[/highlight]

I vostri clienti, gli agenti immobiliari, i commercialisti, gli avvocati che conoscete…? Su LinkedIn ci sono tanti altri commercialisti ad esempio che non conoscete e con cui potete entrare in contatto e che vi potrebbero raccomandare ai loro clienti.

Ad esempio, grazie alla funzione di “People Search”  vi potreste connettere a tutti i professionisti della vostra zona che vi possono interessare, e potreste cosi promuovere i vostri prodotti e servizi.

Nel momento in cui decidete di intraprendere questa strada è fondamentale non trascurare il vostro personal brand. Il vostro personal brand è la vostra immagine, la vostra credibilità.

[highlight color=”yellow”]L’importanza del vostro video su chi siete voi e su perché un cliente dovrebbe venire da voi…[/highlight]

Sarebbe importante avere un vostro video di presentazione di chi siete e perché un cliente dovrebbe rivolgersi a voi. Ormai in tutti paesi più evoluti coloro che si occupano di vendita e di clienti hanno il loro video di presentazione.

Non trascurate l’idea di avere il vostro sito internet a prescindere da quello della società per cui lavorate…

Un vostro sito personale, anche solo un sito vetrina, in cui spiegate il vostro valore e la vostra esperienza, cosi quando un cliente cerca il vostro nome e vuole capire di più della vostra professionalità può avere accesso a tutte queste informazioni. Questo sicuramente agli occhi dei vostri clienti e potenziali clienti è un elemento di differenziazione e di professionalità.

Importante sarà il contenuto che deve mettere in risalto il vostro valore per i clienti.